107 CONDIVISIONI

Vacanze a Oslo: una guida per gli amanti dell’arte e del design

Una nuova generazione di creativi sta trasformando Oslo in una delle mete più interessanti per il design, l’arte e la cultura. Dai panorami idilliaci alle architetture contemporanee, ecco una guida alle migliori attrazioni della città.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Clara Salzano
107 CONDIVISIONI
La città di Oslo
La città di Oslo

Oslo sta vivendo una vera e propria rinascita culturale e artistica che la sta affermando come una delle mete più ambite per gli amanti dell'arte e del design. L'apertura di due importanti musei negli ultimi dodici mesi ha trasformato lo skyline della città e l'offerta culturale della capitale norvegese rendendola la città più cosmopolita dei paesi nordici.

Una nuova generazione di creativi sta trasformando Oslo in un'affascinante destinazione per il design, l'arte e la cultura. Dimenticate dunque la tranquilla città portuale norvegese, così come la si conosceva, perché Oslo, posizionata in un anfiteatro naturale tra foresta e fiordo, è pronta per confrontarsi con le più vivaci capitali Europee. Dai panorami idilliaci alle architetture contemporanee, ecco una guida alle migliori attrazioni da non perdere in città.

Il teatro dell'Opera di Oslo

Si può dire che Oslo esiste un pre e post Teatro dell'Opera. L'iconico progetto dello studio di architettura norvegese Snøhetta ha fatto da volano alla rinascita culturale della città. Con la sua posizione privilegiata sulle acque, il Teatro dell'Opera ha cambiato per sempre l'immagine di Oslo. L'edificio in granito bianco e marmo che digrada dolcemente verso l'acqua è ormai un'icona internazionale della capitale norvegese. L'edificio sembra emergere dall'acqua come un ghiacciaio sul fiordo cittadino e offre la possibilità ai visitatori di scalarne il tetto per godere di viste impareggiabili sulla città. L'interno dell'edificio è caratterizzato da uno spazio ampio a tutta altezza con la sala principale a forma di ferro di cavallo e pareti come origami realizzate dall'artista visionario Olafur Eliasson.

Teatro dell'Opera di Oslo
Teatro dell'Opera di Oslo

Il nuovo Museo di Munch

Inaugurato il 22 ottobre 2021, Il nuovo Museo Munch di Oslo comprende la più vasta collezione al mondo di opere di Edvard Munch, l’artista dell’Urlo. Il caratteristico edificio, progettato da Estudio Herreros, si è già affermato come un nuovo polo di attrazione per la città. Il Munch Museum, affacciato sul fiordo, ha modificato per sempre lo skyline di Oslo. È uno dei più grandi musei al mondo dedicato a un singolo artista ma l'unico in grado di raccontare un artista in modo così sfaccettato, completo e contemporaneo. La superficie espositiva di 26.313 metri quadrati è suddivisa in 11 gallerie progettate su misura per la più grande collezione d'arte di Munch al mondo. L'esperienza di visita è incredibile e aumenta la tensione man mano che si sale nell'edificio fino a giungere al tetto del museo dove si trova la terrazza panoramica con vista mozzafiato su tutta la città e il fiordo di Oslo.

Il nuovo Museo Munch di Oslo
Il nuovo Museo Munch di Oslo

La Biblioteca Deichman Bjorvika

Dal 2020 Oslo ha una nuova biblioteca, moderna e inclusiva, che oltre a contenere la vasta collezione di libri di Deichman, offre alla città la possibilità di usufruire di un cinema, laboratori multimediali, un'area gioco e un ristorante. Progettata da Lund Hagem Architect in collaborazione con Atelier Oslo. l'edificio domina il lungomare di Oslo, di fronte all'iconico Teatro dell'Opera. Il design dell'edifico è caratterizzato da una parte aggettante che caratterizza lo skyline della città. Gli ingressi all'edificio corrispondono a tagli drammatici nelle facciate. All'interno lo spazio è suddiviso in diversi livelli collegati da una scala scultorea che rende l'ambiente dinamico e contemporaneo.

La Biblioteca Deichman di Oslo
La Biblioteca Deichman di Oslo

Il Parco delle sculture di Ekeberg Park

Il parco delle sculture Ekebergparken sorge a pochi minuti di tram dal centro di Oslo. La salita verso la collina risulta ancora più interessante se si considera che la strada che conduce al parco include il panorama che ha ispirato l'Urlo di Edvard Munch. L'Ekebergparken era una zona della città destinato originariamente a fornire spazi verdi ai quartieri orientali più poveri della città. Si questa collina verde di Oslo oggi si trova un grande parco disseminato di sculture di importanti artisti come Louis Bourgeois, Auguste Rodin, Dan Graham, Damien Hirst, Marina Abramovic e Salvador Dalí. L'accesso è pubblico e consentito tutti i giorni 24 ore su 24.

Il Parco delle sculture di Ekeberg Park
Il Parco delle sculture di Ekeberg Park

Il Municipio di Oslo

Che si visiti Oslo da mare o da terra, le due imponenti torri di mattoni rossi del Municipio solo una delle immagini più riconoscibili della città. Progettato dagli architetti Arnstein Arneberg e Magnus Poulsson  nel 1950, il Municipio di Oslo è un monumento iconico della città, fosse anche solo per la sua imponenza architettonica. L'austerità del monolite all'esterno è contrastata da un interno colorato e decorato. Lo splendore degli interni del Municipio di Oslo si possono ammirare ogni anno durante la cerimonia del Premio Nobel per la Pace che si tiene qui ogni dicembre.

Il Municipio di Oslo
Il Municipio di Oslo

Il National Museum

L'11 giugno 2022 ha inaugurato il nuovo Museo Nazionale della Norvegia, accanto a Rådhusplassen, la piazza del municipio di Oslo. Con 86 sale espositive, il nuovo museo, il più grande dei paesi nordici, comprende oltre 47.000 opere d'arte e oggetti, tra cui anche l'iconico Urlo di Edward Munch. Il Museo, progettato dall'architetto Klaus Schuwerk, rappresenta un nuovo landmark del porto di Oslo, oltre all'iconico Municipio della città.

Il Museo Nazionale di Oslo
Il Museo Nazionale di Oslo

L'Astrup Fearnley Museum of Modern Art

Il passaggio da tranquilla città portuale norvegese a capitale cosmopolita si può dire che è avvenuto quando l'architetto Renzo Piano ha costruito il museo d'arte contemporanea Astrup Fearnley. L'edificio sorge sul mare all'estremità dell'area conosciuta come Tjuvholmen, il nuovo quartiere contemporaneo affacciato sul porto della città. L'area è frutto del progetto di diversi architetti che hanno dato vita ad una vera e propria esposizione di architettura contemporanea all'aria aperta. Il quartiere comprende anche una spiaggia cittadina e diverse opere d'arte umoristiche pubbliche. Nel punto in cui Tjuvholmen incontra il fiordo sorge l'Astrup Fearnley Museum of Modern Art. Il museo comprende un'importante collezione di opere contemporanee di artisti come Damien Hirst, Jeff Koons e l'artista norvegese Bjarne Melgaard. L'edificio, suddiviso in due strutture di legno legate da ponti sull'acqua offre ai visitatori la possibilità di ammirare la collezione permanente Astrup Fearnley, diverse mostre temporanee e alcune delle gallerie d'arte contemporanea più all'avanguardia della Norvegia.

L'Astrup Fearnley Museum of Modern Art
L'Astrup Fearnley Museum of Modern Art

La crociera sul fiordo

Uno dei modi migliori per visitare Oslo e immergersi nell'atmosfera norvegese è a bordo di un tradizionale veliero in legno che naviga lungo il fiordo della città. Oslo, situata in una sorta di anfiteatro naturale tra colline verdi e le isole del fiordo, offre paesaggi e viste mozzafiato dall'acqua. Gli antichi velieri in legno di Båtservice Sightseeing, riportati al loro antico splendore, attraversano un labirinto di isole verdi puntellate di casette colorate che sembrano uscite da una fiaba. Navigando al tramonto la crociera numerose opportunità fotografiche uniche intorno al fiordo che si estende fin quasi al centro della città. Attraverso strette insenature e baie riparate, il veliero condurrà i visitatori accanto all'isola di Hovedøya e al faro Dyna, alla penisola di Bygdøy e lungo il nuovo lungomare di Oslo.

La crociera sul fiordo con Båtservice Sightseeing
La crociera sul fiordo con Båtservice Sightseeing

La sauna urbana KOK

Ad Oslo, come in molte città costiere del Nord Europa, sono tutti pazzi per la sauna urbana. Nel porto della capitale norvegese si trovano diverse strutture galleggianti che fungono da sauna con viste panoramiche uniche sulla città. Le zattere della sauna si chiamano KOK Oslo e possono ospitare fino a quattordici persone offrendo la possibilità di una calda sauna a legna e all'occorrenza di bagni rinfrescanti nell'acqua del fiordo tutto l'anno. Se l'acqua non è ghiacciata, KOK può anche mettersi in movimento per gite turistiche di 3-4 ore sul fiordo mentre gli ospiti possono rilassarsi e godersi la vista della città in assenza di rumori.

La sauna urbana KOK
La sauna urbana KOK

Il Grand Hotel di Oslo

Con la caratteristica torre dell’orologio, il palazzo del Grand Hotel di Oslo è una vera e propria istituzione in città. L'iconico edificio si impone non solo per la sua imponenza, eleganza e il lusso ma perché ogni anno il Nobel della Pace eletto risiede nella sua Nobel Suite e saluta il pubblico affacciandosi proprio dalla finestra della sua stanza del Grand Hotel.

Il Grand Hotel di Oslo
Il Grand Hotel di Oslo
107 CONDIVISIONI
10 regali di Natale per amanti del design
10 regali di Natale per amanti del design
Natale 2021: 10 idee regalo di design da mettere sotto l'albero
Natale 2021: 10 idee regalo di design da mettere sotto l'albero
Lago di Como, 8 mete per gli appassionati del design e della natura
Lago di Como, 8 mete per gli appassionati del design e della natura
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni