60 CONDIVISIONI
Incoronazione di Re Carlo III d'Inghilterra

L’invito all’incoronazione di re Carlo: il significato dei disegni e l’omaggio a Elisabetta II

Buckingham Palace ha diffuso l’invito ufficiale all’incoronazione di re Carlo III che si terrà il prossimo 6 maggio all’Abbazia di Westminster. È stato disegnato da Andrew Jamieson e nasconde diversi significati simbolici, tra cui un omaggio alla regina Elisabetta II.
A cura di Valeria Paglionico
60 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Incoronazione di Re Carlo III d'Inghilterra

Manca esattamente un mese all'attesissima incoronazione di re Carlo III e tutto sembra essere pronto. Sebbene il nuovo sovrano abbia cominciato a ricoprire il ruolo in forma ufficiale fin da pochi giorni dopo la morte di Elisabetta II, solo il prossimo 6 maggio indosserà l'ambita corona, diventando protagonista di una cerimonia leggendaria che si terrà come da tradizione all'Abbazia di Westminster. Nelle ultime ore Buckingham Palace ne ha rivelato un nuovo dettaglio: gli inviti reali che verranno recapitati il prima possibile agli oltre 2.000 ospiti. In quanti sanno che gli stemmi e i disegni usati nascondono un preciso significato simbolico?

I significati simbolici dei fiori e dell'Uomo Verde

L'invito per l'incoronazione delle Loro Maestà Re Carlo III e Regina Camilla è stato disegnato da Andrew Jamieson, un artista araldico e miniatore di manoscritti che in questa occasione si è ispirato ai temi cavallereschi della leggenda arturiana. Sui lati ci sono disegni ispirati al mondo naturale, dai fiori selvatici agli uccelli, fino ad arrivare agli insetti, tutti realizzati in stile medievale, così da celebrare la storia reale.

L'invito ufficiale all'incoronazione
L'invito ufficiale all'incoronazione

A spiccare sono però gli stemmi decorati con leone, unicorno e cinghiale: appartengono al monarca e al maggiore Bruce Shand, ovvero il padre di Camilla, e rappresentano l'unione ufficiale sul trono tra le due famiglie. In basso c'è invece l'Uomo Verde (Green Man), ovvero un'antica figura del folklore britannico da sempre considerata il simbolo della primavera e della rinascita. Il viso dell'uomo celebra l'inizio di una nuova stagione, la nuova età carolingia, ed è coronato con foglie di quercia, edera, biancospino e col fiore emblema del Regno Unito.

Il disegno dell'Uomo Verde
Il disegno dell'Uomo Verde

L'omaggio alla regina Elisabetta nell'invito

Naturalmente non è mancato un piccolo omaggio a Elisabetta II: quel cartoncino decorato realizzato in carta riciclata si ispira all'invito dell'incoronazione della defunta sovrana. Era il 1953 quando anche Carlo, all'epoca bambino, ricevette l'invito per partecipare alla cerimonia e a quanto pare non ha mai dimenticato quel momento emozionante. Non sorprende, dunque, che abbia chiesto al disegnatore Andrew Jamieson di riprodurre in chiave moderna quei vecchi disegni dipinti a mano ad acquarello. L’invito è stato inviato By command of the King, ovvero da Earl Marshal duca di Norfolk , chiamato a ricoprire i panni di gran cerimoniere.

Gli stemmi reali nell'invito
Gli stemmi reali nell'invito

Tutti i paggi d'onore di re Carlo

L'invito all'incoronazione di re Carlo ha rivelato alcuni dettagli inediti sulla cerimonia: innanzitutto Camilla verrà riconosciuta per la prima volta come regina e non più semplicemente come regina consorte. Il principino George sarà uno degli otto paggi d'onore di suo nonno insieme a Lord Oliver Cholmondeley, Nicholas Barclay e Ralph Tollemache, mentre Camilla ha scelto come suoi paggi d'onore i nipoti Gus e Louis Lopes, Freddy Parker Bowles, e il pronipote Arthur Elliot. L'invito è stato inoltre accompagnato da una nuova foto della coppia reale, uno scatto realizzato il mese scorso nella Blue Drawing Room di Buckingham Palace.

60 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni