17 CONDIVISIONI

Dimmi che acconciatura hai e ti dirò chi sei: sui social spopola la “teoria dei capelli”

Sui social spopola l’hashtag #hairtheory. La teoria dei capelli vuole dimostrare che l’acconciatura trasforma l’aspetto e il modo in cui si viene percepiti.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Giusy Dente
17 CONDIVISIONI
Immagine

Stavolta i filtri non c'entrano. Fino a pochi giorni fa il trend più virale su Instagram e su TikTok era il Bold Glamour: influencer e creator hanno provato sul loro viso gli effetti di un filtro dall'effetto estremamente realistico, ma capace di cambiare drasticamente i lineamenti rendendoli il più simile possibile alla "perfezione". Il nuovo gettonatissimo trend che ha conquistato i social è invece l'hashtag #hairtheory. C'è un collegamento tra il modo in cui acconciamo i capelli e la percezione che abbiamo (e che diamo) di noi stessi?

Che cos'è la teoria dei capelli

#hairtheory significa teoria dei capelli. Gli utenti di TikTok si stanno divertendo a giocare con le loro chiome, provando diversi tipi di acconciature per vedere in che modo cambia il viso, ma anche il proprio umore. Chignon, trecce, capelli sciolti, mezzo raccolto, coda do cavallo, codini: l'hahstag consiste appunto nel mostrare quanto l'aspetto si trasformi a seconda del modo in cui si portano i capelli. Ma non cambia solo l'immagine.

Immagine

I capelli possono influenzare sia la percezione che si dà al prossimo che il modo in cui si percepisce se stessi. Appena usciti dal parrucchiere siamo entusiasti, sicuri in noi stessi, ci sentiamo invincibili: basta una messa in piega per dare nuova linfa vitale a una giornata no. Viceversa, quando si parla di "bad hair day" si fa riferimento al sentimento di disagio e imbarazzo che si prova quando si è consapevoli di non avere una chioma a posto. Alcuni tagli di capelli e certe acconciature possono valorizzare più o meno i tratti del viso.

Immagine

Per esempio, secondo la regola dei 5,5 centimetri si può calcolare matematicamente quanto tagliare i capelli, per un risultato ottimale. Ma non ci sono prove scientifiche a sostegno dell'idea: non si può dimostrare la validità della "teoria del capelli". Eppure nella percezione comune, una chioma colorata (magari rosa o verde) fa pensare a una personalità avventurosa e audace, viceversa una chioma lunga e liscia viene più frequentemente collegata a una personalità elegante e sofisticata.

17 CONDIVISIONI
Margot Robbie alla premiere di Barbie coi capelli ricci lunghissimi: a chi si ispira l'acconciatura
Margot Robbie alla premiere di Barbie coi capelli ricci lunghissimi: a chi si ispira l'acconciatura
Double cut, il taglio di capelli che spopola sui social: a chi sta bene e i consigli da seguire
Double cut, il taglio di capelli che spopola sui social: a chi sta bene e i consigli da seguire
Capelli Halloween 2022: idee, immagini e consigli per realizzare le acconciature
Capelli Halloween 2022: idee, immagini e consigli per realizzare le acconciature
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni