4 Gennaio 2023
20:25

La casa fatta con gli scarti del riso

Una start up made in Italy utilizza gli scarti del riso come bio-risorsa per l’architettura realizzando ogni tipo di costruzione.
A cura di Clara Salzano
Una delle case di Ricehouse
Una delle case di Ricehouse

“Soggiornare in un ambiente salubre e sano, costruito con materiali naturali, rappresenta un’esperienza unica, in cui la vista, l’olfatto, il tatto e il benessere generale degli ospiti traggono giovamento", afferma l’architetta Tiziana Monterisi, co fondatrice e CEO, insieme al geologo Alessio Colombo, di Ricehouse, la start up made in Italy che utilizza gli scarti del riso come bio-risorsa per l'architettura.

B&B Alchemilla
B&B Alchemilla

L'idea di usare gli scarti derivanti dalla lavorazione del riso come materiale per la bioedilizia adatta a tutti i tipi di costruzioni è nata osservando le risaie attorno a Biella, in Piemonte. Nei campi, alla produzione di riso, si associa sempre un notevole quantitativo di materia secondaria spesso inutilizzata e destinata allo smaltimento. Tiziana Monterisi e Alessio Colombo hanno pensato di usare questo scarto, che tra l'altro prevede un elevato costo di gestione per essere smaltito, come materiale utile a qualsiasi costruzione: "L’enorme potenzialità di tutto quello che “resta sul campo” – spiegano i fondatori di Ricehouse – può realmente essere messa a sistema sviluppando soluzioni concrete e attuabili nell’ottica di far diventare i sottoprodotti dell’agricoltura una risorsa e un giacimento di energia pulita a favore delle comunità, in termini socio-economici e di sviluppo sostenibile".

Prodotti e materiali Ricehouse
Prodotti e materiali Ricehouse

Ricehouse utilizza la lavorazione degli scarti della filiera risicola per raggiungere standard di efficienza energetica in architettura. La startup made in Italy realizza nuovi materiali e prodotti dagli telai agli isolanti, massetti, malte fino agli intonaci a base di riso e alla stamap 3D. Il prodotto RH120 di RiceHouse ha vinto anche il Compasso d'Oro 2022. Si tratta di malte da intonaco che combinano calce e scarti del riso risultando una miscela sostenibile per l’edilizia.

TECLA, modello abitativo stampato in 3D,
TECLA, modello abitativo stampato in 3D,

Sono molti gli esempi di costruzioni realizzate con i materiali Ricehouse, non solo case, ma anche B&B e ristoranti come Horto Restaurant Milano dove per le pareti è stato scelto proprio l'intonaco RH120 a base lolla e calce, vincitore del Compasso d'Oro. L'impatto delle creazioni di Ricehouse può essere rivoluzionario. L'impiego delle creazioni della startup made in italy può essere universale. Il riso è infatti l’unica bio-risorsa presente in tutti i continenti del Pianeta ed è la base alimentare per due terzi della popolazione mondiale.

Tiziana Monterisi e Alessio Colombo di Ricehouse
Tiziana Monterisi e Alessio Colombo di Ricehouse

L'azienda è un esempio di massima sostenibilità non solo produttiva ma umana: "Riciclabilità, riutilizzo, assenza di sostanze organiche volatili e formaldeide, riduzione di CO2, made in Italy, sono i pilastri su cui si basa la nostra attività". Le materie prime che vengono prelevate dall'ambiente circostante, trasformate, utilizzate, smaltite e immesse nuovamente nell’ambiente da cui provengono e il coinvolgimento di tutta la filiera produttiva del territorio.

La casa nei boschi stampata in 3D e realizzata con il legno di scarto
La casa nei boschi stampata in 3D e realizzata con il legno di scarto
La chiesa di Oikumene fatta con gli scarti del legno
La chiesa di Oikumene fatta con gli scarti del legno
Amido di riso per neonati: quale scegliere per il bagnetto e perché usarlo
Amido di riso per neonati: quale scegliere per il bagnetto e perché usarlo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni