17 Maggio 2022
10:13

Come prendersi cura delle proprie parti intime: 5 pratiche di benessere per la vagina

I rituali di bellezza e di piacere non riguardano soltanto il viso e il corpo. Anche le parti intime possono essere curate nello stesso modo. Ne abbiamo parlato con la ginecologa Stefania Piloni.
Intervista a Dott.ssa Stefania Piloni
Ginecologa e docente presso l'Università degli Studi di Milano
A cura di Francesca Parlato

Attente all'alimentazione, al fitness, a leggere libri, vedere film e in generale a prenderci cura di corpo e mente in egual modo, spesso le donne trascurano il fatto che anche le parti intime hanno bisogno di particolare attenzione e cura. Dai sex toys alle creme di bellezza alla ginnastica, con la ginecologa Stefania Piloni abbiamo raccolto cinque pratiche di benessere tutte pensate per la vagina.

1. Igiene: come scegliere il detergente

Il primo modo per prendersi cura di sé stesse è sicuramente l'igiene. "A seconda dell'età e della fase della vita bisogna scegliere dei detergenti con un ph adeguato per proteggere le mucose – spiega Piloni – Le donne che hanno le mestruazioni devono scegliere un sapone con ph acido per proteggersi da infezioni come la candida o da eventuali pruriti e bruciori. Viceversa invece le ragazze che ancora non hanno avuto le loro prime mestruazioni, le donne in menopausa o incinte, devono fare attenzione a scegliere dei ph basici, perché maggiormente protettivi". Un consiglio inoltre riguarda anche la posizione al momento della detersione. "Bisogna fare attenzione a evitare contaminazioni, per questo è fondamentale che il movimento, quando ci si lava, sia da avanti verso dietro ovvero dalla vagina verso l'ano. Questo per evitare che con l'acqua si trasportino batteri che potrebbero causare cistiti o altre infezioni". 

2. Esercizi per il pavimento pelvico

Esattamente come facciamo gli esercizi per glutei, braccia e addominali anche la vagina va allenata. "Ci sono degli strumenti ad hoc per il pelvic trainer, ma possiamo anche fare da sole. L'esercizio migliore consiste nell'imparare a stringere i muscoli interni del pavimento pelvico". All'inizio non è semplice, si tende a lavorare involontariamente sui glutei. "Il movimento è lo stesso che facciamo quando tratteniamo il getto dell'urina. Per capire come si fa proviamo a farlo quando siamo in bagno. Una volta capito il meccanismo (non dobbiamo trattenere l'urina, serve soltanto a capire quali muscoli muovere) possiamo svolgere quest'esercizio ogni volta che vogliamo: mentre siamo sdraiate a letto, mentre siamo sedute in ufficio, mentre camminiamo". I risvolti positivi sono diversi e riguardano anche la sessualità. "Una donna con un pavimento pelvico allenato ha un apparato muscolare più tonico ed è in grado di ‘sentire' di più durante i rapporti sessuali anche perché ci sarà una maggiore vascolarizzazione. Non dimentichiamo che già di base il pavimento pelvico è un muscolo fortissimo, pensiamo a quanto riesce a fare con il parto, per questo è utile allenarlo in maniera costante". 

3. La beauty routine intima

Nella nostra beauty routine oltre le creme viso e i sieri che mettiamo sul contorno occhi, possiamo aggiungere anche alcune creme e oli pensati proprio per la vagina. "In particolare ci sono le creme a base di acido ialuronico che elasticizzano e ammorbidiscono la vagina – consiglia Piloni – Sono ricche di collagene e servono a conferire maggiore tono alle nostre parti intime". In alternativa si può utilizzare anche l'olio di mandorle. "È più facile averlo in casa, magari lo usiamo anche per il corpo. L'olio di mandorle è ricco di vitamina E e può essere utilizzato anche internamente senza controindicazioni. E anche il gel a base di aloe è particolarmente indicato. Tutte queste creme si applicano esattamente come facciamo con la crema viso, subito dopo la detersione". 

4. Lubrificazione

Questo consiglio vale in particolare per le donne in menopausa che hanno problemi di lubrificazione. "In questo caso gli oli citati in precedenza dovrebbero essere utilizzati anche due o tre volte la settimana in modo alternato per mantenere sempre un certo livello di idratazione. In alternativa possono essere utilizzati al momento anche dei gel o delle creme più acquose per rendere più efficace la penetrazione. Ma nulla vieta di usare al momento anche altri rimedi come l'olio di mandorle: ricordiamoci infatti che la sessualità non è soltanto penetrativa, pensiamo anche al sesso orale, e in questi casi è consigliabile utilizzare rimedi che siano anche ingeribili". 

5. Divertirsi con i sex toys

Dalla bellezza al piacere. Oggi i sex toys sono sempre più sdoganati e non bisogna vergognarsi se si ha voglia di provarli. "In commercio ce ne sono tantissimi, c'è una vastissima scelta per tutte le esigenze. L'importante però è la qualità: attenzione a scegliere prodotti che non contengano flatati, si tratta di un materiale che potrebbe rilasciare particelle che a lungo andare potrebbero rivelarsi tossiche, soprattutto visto che questo tipo di oggetti entra in contatto con le mucose della pelle che hanno una maggiore capacità di assorbire". I flatati sono stati anche vietati dai giocattoli dei bambini. "Scegliamo solo prodotti con certificazione europea e leggiamo bene le etichette". Infine un consiglio per vivere al meglio la sessualità. "I sex toys si adattano a ogni tipo di sessualità, l'importante però è che sia sempre una scelta, se si è in coppia, condivisa e mai forzata". 

Le informazioni fornite su www.fanpage.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.
Come prendersi cura del proprio corpo a casa: 12 prodotti indispensabili
Come prendersi cura del proprio corpo a casa: 12 prodotti indispensabili
Igiene intima in estate: 10 consigli per prendersene cura
Igiene intima in estate: 10 consigli per prendersene cura
Undermakeup, prendersi cura della pelle è la nuova tendenza che spopola (e che migliora il trucco)
Undermakeup, prendersi cura della pelle è la nuova tendenza che spopola (e che migliora il trucco)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni