908 CONDIVISIONI
19 Marzo 2023
8:18

Sinner si arrende ancora ad Alcaraz a Indian Wells, Carlos gli rende omaggio: “Non è finita qui”

Jannik Sinner è stato sconfitto da Alcaraz nella semifinale di Indian Wells, il rimpianto del tennista italiano è per il set point non sfruttato nel primo set. Il prossimo torneo sarà il Masters 1000 Miami.
A cura di Marco Beltrami
908 CONDIVISIONI

Jannik Sinner a Indian Wells non è riuscito a prendersi la rivincita contro Carlos Alcaraz dopo la maratona che aveva incantato il mondo agli US Open. Il tennista italiano è stato sconfitto in semifinale nel Masters 1000 ATP dallo spagnolo con il risultato di 7-6(4), 6-3. Ora appuntamento nell'altro attesissimo torneo di Miami per l'azzurro, mentre Alcaraz si giocherà la finale contro Medvedev consapevole che che una vittoria gli permetterà di tornare il numero uno al mondo.

Il rimpianto di Sinner è tutto per il primo set quando era riuscito a portarsi dal 2-4, al 5-4 alzando il suo livello e arrivando a piazzare anche 11 punti di fila. Brucia quel set point non sfruttato sul 6-5, che sicuramente avrebbe potuto far prendere alla semifinale di Indian Wells un'altra piega. Meriti però dello spagnolo abile ad annullarlo con freddezza, salendo poi in cattedra nel tie-break vinto 7-4.

L'esito di questo parziale ha influito anche sul secondo, dove la differenza l'ha fatta anche la maggiore incisività al servizio di Alcaraz contro un Sinner che dovrà ancora lavorare su questo fondamentale. Dopo un'ora e 52 minuti dunque il match si è concluso con un bell'abbraccio e i rispettivi complimenti. Sinner può consolarsi con il fatto di essere stato il primo italiano ad arrivare in semifinale a Indian Wells, e con la prospettiva già da lunedì di guadagnare due posizioni in classifica (sarà 11°), con la top ten ad un passo.

Subito dopo la partita, Alcaraz ha dichiarato: "Jannik oltre che un avversario è un amico, con cui amo confrontarmi perché mi spinge sempre al limite. Potete stare sicuri che giocheremo ancora tanti match". In conferenza stampa poi ha ulteriormente spiegato: "Sono davvero contento della prestazione di oggi e sono felice di aver vinto questa grande partita perché Jannik Sinner è un grande giocatore con grandi colpi. Direi che avremo una grande rivalità nel corso degli anni, non è finita qui. Tutto quello che posso dire è che io sono davvero contento della mia prima finale qui a Indian Wells".

Entrando poi nello specifico sulla sfida di oggi, l'avversario di Sinner ha spiegato: "Giocare contro Jannik non è mai facile. Ho dovuto superare un po' di problemi. Sapevo che dovevo aumentare il mio livello per superare Jannik. È stato un primo set molto serrato. Nel secondo set ho tirato fuori tutti i nervi e ho giocato più rilassato. Penso che sia stata la chiave di tutto".

908 CONDIVISIONI
Alcaraz vince e spezza il sogno di Arnaldi agli US Open: ai quarti sfiderà uno tra Sinner e Zverev
Alcaraz vince e spezza il sogno di Arnaldi agli US Open: ai quarti sfiderà uno tra Sinner e Zverev
Sinner si arrende a Zverev dopo una battaglia epica: Jannik esce di scena agli US Open
Sinner si arrende a Zverev dopo una battaglia epica: Jannik esce di scena agli US Open
Zverev spaesato dopo la vittoria su Sinner:
Zverev spaesato dopo la vittoria su Sinner: "Ero finito, non so come ho fatto". Poi resta incredulo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni