Torneo di Wimbledon 2021
5 Luglio 2021
11:28

La lite furiosa a Wimbledon fa il giro del mondo: “Sei una bugiarda”, “Parli tu che sei la peggiore”

Alja Tomljanovic ha battuto in tre set Jelena Ostapenko nel terzo turno del torneo femminile di Wimbledon. A fine partita sono volate parole grosse. Tomljanovic si è arrabbiata e ha accusato di scorrettezza la lettone che ha chiesto il ‘Medical Time Out’ quando era sotto 4-0 al terzo ed è rimasta fuori dal campo per 15 minuto. Al momento della stretta di mano l’australiana ha dato della bugiarda a Ostapenko, che ha risposto velocemente per le rime.
A cura di Alessio Morra
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Torneo di Wimbledon 2021

Uno dei grandi problemi irrisolti del tennis è il ‘Medical Time Out‘ che molto spesso viene usato in modo tattico da alcuni giocatori che chiamando il fisioterapista cercano di stoppare il ritmo dell'avversario che sta vincendo. Per questo motivo l'incontro di terzo turno di Wimbledon tra Jelena Ostapenko e Ajla Tomljanovic ha ottenuto popolarità mondiale. Tomljanovic si è imposta in tre set e si è qualificata per gli ottavi di finale, ma quando è andata a stringere la mano all'ex campionessa del Roland Garros l'ha attaccata pesantemente dicendole che era stata poco sportiva, Ostapenko a stretto giro ha risposto alla giocatrice australiana e le ha detto: ‘Parli proprio tu che sei la peggiore'.

Cosa è successo tra Ostapenko e Tomljanovic

Le due giocatrici disputano un bellissimo incontro nei sedicesimi di Wimbledon, la lettone vince 6-4 il primo set, con lo stesso punteggio Tomljanovic si mette in pari e nel terzo set scappa, portandosi sul 4-0. La partita ce l'aveva in pugno Ajla, nota anche per essere la dolce metà di Berrettini. Ma sul 4-0 Ostapenko dice di avere dei problemi addominali e chiede all'arbitro di chiamare il fisioterapista. Incontro sospeso. E break infinito. La lettone esce dal campo addirittura per 15 minuti – la regola dice che una volta capito qual è il problema fisico l'intervento può durare al massimo 3 minuti.

Il Medical Time Out, purtroppo, serve anche a stoppare il ritmo degli avversari di turno. Questa è diventata quasi una regola non scritta per alcuni giocatori che vivono del fine che giustifica i mezzi. L'australiana è stata brava a non scomparsi e quando il match è ripreso ha portato a casa la partita imponendosi con il punteggio di 6-2. Qualificazione agli ottavi e sulla carta anche con un turno favorevole, perché Tomljanovic sfiderà Emma Raducanu, giovane talento inglese.

La lite tra Tomljanovic e Ostapenko

Quando finisce l'incontro Tomljanovic attende Ostapenko e quando le dà la mano le dice: "Sei una bugiarda, ti sei comportata malissimo". L'australiana non credeva al problema fisico e riteneva che il time out fosse tattico; Ostapenko risponde con rabbia: "Parli proprio tu. Hai zero rispetto, vero. Sei la peggiore del tour".

E il botta e risposta dopo la partita tra Ostapenko e Tomljanovic

Ovviamente in conferenza stampa entrambe sono state interpellate sulla lite, Tomljanovic era molto più serena, in fondo aveva superato un turno complicato, ma non ha mancato di rifilare una stilettata all'avversaria:

La felicità della vittoria supera tutto, perché è un momento importante per la mia carriera. Sono molto felice di aver raggiunto gli ottavi di finale a Wimbledon per la prima volta. Ma credo che il suo comportamento sia stato vergognoso e ridicolo, è un cattivo esempio per tutti i bambini che ci seguono e ci ammirano. Sono sicura che non fosse infortunata, non ha avuto nulla per tutta la partita.

Mi è già capitato che qualche giocatrice chiedere il medical time out, succede di solito quando stanno perdendo male. Voleva solo togliermi ritmo. Come se non bastasse a fine partita mi ha detto che sono irrispettosa. Dovrebbe esserci una regola per impedire che accadano queste cose, perché succede spesso nel tennis femminile. Il punto è che puoi sempre mentire.

Ostapenko sconfitta in campo e attacca subito dopo la partita non ci sta a Tomljanovic ha risposto duramente:

Non ha rispetto. Non può dire nulla, perché non sa nulla del mio infortunio. Ho pensato che fosse molto, molto irrispettoso da parte sua, perché ogni atleta che gioca a tennis o a qualsiasi altro sport può infortunarsi.

Come puoi chiamarmi bugiarda se non sai come stanno le cose? È una pessima giocatrice sotto questo punto di vista. Ho avuto un problema agli addominali, forse uno stiramento. Non ho potuto servire bene nel terzo set.

59 contenuti su questa storia
Berrettini da Mattarella: "Continuerò a portare il tennis nelle case degli italiani"
Berrettini da Mattarella: "Continuerò a portare il tennis nelle case degli italiani"
Il sorriso di Berrettini dopo il ko con Djokovic: "Per me non è la fine, ma solo l'inizio"
Il sorriso di Berrettini dopo il ko con Djokovic: "Per me non è la fine, ma solo l'inizio"
Enorme Berrettini, ma non basta: Djokovic conquista Wimbledon e il suo 20° Slam
Enorme Berrettini, ma non basta: Djokovic conquista Wimbledon e il suo 20° Slam
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni