1.004 CONDIVISIONI
US Open 2022
1 Settembre 2022
11:34

Kyrgios sente una strana puzza agli US Open: “Qualcuno sta fumando marijuana”. E perde la calma

Il tennista australiano Nick Kyrgios nel match contro Bonzi degli US Open 2022 è stato protagonista di una bizzarra richiesta fatta all’arbitro di sedia denunciando di aver sentito odore di marijuana proveniente dagli spalti.
A cura di Michele Mazzeo
1.004 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
US Open 2022

Quando in campo c'è Nick Kyrgios non ci si annoia mai e anche nel match del secondo turno degli US Open 2022 il tennista australiano non ha deluso le aspettative. Nel corso della partita contro il francese Benjamin Bonzi, vinta poi per 3 set a 1, il 27enne di Camberra ha prima inveito contro il suo entourage ("Vai a casa se non hai intenzione di supportarmi, fratello, c***o" ha infatti gridato verso il suo box nel quale c'era anche la fidanzata Costeen Hatzi completando poi il suo sfogo con uno sputo in quella direzione) e poi ha fatto una strana richiesta che ha stupito anche l'arbitro di sedia.

Durante il cambio di campo sul 4-3 nel secondo set infatti era furibondo e si è rivolto al direttore di gara rivelando di aver sentito odore di marijuana proveniente dal pubblico che lo ha infastidito mentre era in campo: "Era un fo****o odore di marijuana" ha infatti fatto notare Kyrgios.

L'arbitro di sedia ha risposto che probabilmente quegli odori che sentiva erano quelli provenienti dalle cucine dei ristoranti presenti intorno al campo centrale di Flushing Meadows ma tale spiegazione non ha convinto l'australiano ("Era marijuana! Ovviamente non mi lamenterei degli odori del cibo" ha infatti ribadito) che ha poi chiesto un suo intervento: "Potresti ricordare che non si fuma?" ha difatti chiosato il classe '95.

A quel punto l'arbitro di sedia prima della ripresa del gioco ha fatto un annuncio ricordando il divieto di fumare sugli spalti durante il match:  "Signore e signori, nel rispetto dei giocatori vi ricordo che non si può fumare in campo" sono difatti le parole pronunciate da Jaume Campistol e risuonate negli altoparlanti del campo centrale che di fatto esaudivano la bizzarra richiesta fatta dallo stravagante tennista australiano.

Dopo aver vinto l'incontro contro Bonzi (7-6/6-4/4-6/6-4) e strappato il pass per i sedicesimi di finale dell'Us Open 2022 (dove affronterà lo statunitense Jeffrey John Wolf) Nick Kyrgios ha spiegato il motivo della strana richiesta fatta all'arbitro di sedia poco prima: "Forse la gente non lo sa, ma io soffro di asma. E non è la cosa ideale per me quello che è successo" ha difatti rivelato che le difficoltà nel respirare lo avevano portato a denunciare la puzza di marijuana proveniente dalle tribune che in quel momento stava sentendo in campo.

1.004 CONDIVISIONI
84 contenuti su questa storia
Il tennis ha un nuovo re, Alcaraz batte Ruud, vince gli US Open e diventa numero 1 a 19 anni
Il tennis ha un nuovo re, Alcaraz batte Ruud, vince gli US Open e diventa numero 1 a 19 anni
Finale US Open, Ruud-Alcaraz: orario e dove vedere in diretta TV la partita di tennis
Finale US Open, Ruud-Alcaraz: orario e dove vedere in diretta TV la partita di tennis
Alcaraz-Ruud: nella finale degli US Open c'è in palio il numero 1 ATP, in ogni caso sarà storico
Alcaraz-Ruud: nella finale degli US Open c'è in palio il numero 1 ATP, in ogni caso sarà storico
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni