366 CONDIVISIONI
10 Gennaio 2022
14:24

Djokovic rompe il silenzio: “Sono qui per giocare agli Australian Open e ci proverò”

Novak Djokovic dopo aver vinto il ricorso ed essere tornato libero ha effettuato a Melbourne una sessione di allenamento sul campo centrale degli Australian Open.
A cura di Alessio Morra
366 CONDIVISIONI

Vanno di moda film o biopic sui grandi campioni dello sport e quest'inizio di 2022 in quello di Djokovic può occupare uno spazio importante. Da quasi una settimana del serbo si parla in ogni angolo del mondo, a causa dell'esenzione medica che gli ha permesso di volare a Melbourne, dove dal 17 gennaio si disputano gli Australian Open. Djokovic però quando è arrivato in Australia è stato bloccato in aeroporto e dopo un interrogatorio è stato spedito nell'Hotel Park, generalmente riservato a migranti o richiedenti asilo. Delle condizioni delle condizioni di quel posto se ne è lamentato e sui social da lì ha ringraziato che gli ha fatto sentire una grande vicinanza. Oggi è stato accolto il ricorso di Djokovic, che secondo il giudice ha fatto tutto ciò che poteva e quindi poteva essere libero di girare per l'Australia e di disputare la prima prova Slam del 2022. Ma il serbo è stato avvertito che comunque potrebbe essere espulso dall'Australia, perché l'ultima parola spetta al ministro.

Alle 14 ora italiana (la mezzanotte in Australia) è iniziata una conferenza stampa a Belgrado con presenti i genitori e il fratello di Nole. Papà Srdjan soddisfatto ha detto: "Novak è stato etichettato molte volte, giustizia è fatta, lui è libero e stasera si è già allenato a Melbourne". Poi con rabbia ha aggiunto: "Anche se è il più bravo di tutti, non è semplice per un ragazzo venuto da un piccolo paese vincere in uno sport borghese. Credo che l'ultima partita sia stata giocata. Speriamo ora possa vincere e dimostrare di essere ancora il migliore al mondo. Gli hanno tolto tutti i diritti". Djordje, il fratello, ha ringraziato il giudice Kelly e tutti coloro che hanno fatto sentire la propria vicinanza al numero 1 ATP.

Mentre si svolgeva la conferenza stampa Djokovic dopo quasi una settimana è tornato a giocare a tennis, ha infatti svolto una sessione di allenamento sul campo centrale degli Australian Open. Poco dopo ha postato una foto, in compagnia del suo staff (c'è anche Goran Ivanisevic), e ha scritto: "Sono lieto e grato che il giudice abbia annullato la mia cancellazione del visto. Nonostante tutto quello che è successo, voglio restare e provare a competere agli Australian Open. Rimango concentrato su quello. Sono volato qui per giocare in uno degli eventi più importanti che abbiamo davanti a fantastici fan".

366 CONDIVISIONI
De Laurentiis rompe il silenzio: "Chiedo scusa ai tifosi del Napoli per la bruttissima sconfitta di Empoli"
De Laurentiis rompe il silenzio: "Chiedo scusa ai tifosi del Napoli per la bruttissima sconfitta di Empoli"
Sinner e Musetti incantano al Masters 1000 di Madrid: vittoria e qualificazione agli ottavi
Sinner e Musetti incantano al Masters 1000 di Madrid: vittoria e qualificazione agli ottavi
Gli urlano di tutto dalle tribune, Djokovic si dichiara all'Italia: "Ti amo Roma"
Gli urlano di tutto dalle tribune, Djokovic si dichiara all'Italia: "Ti amo Roma"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni