128 CONDIVISIONI
Olimpiadi invernali 2022 a Pechino
8 Febbraio 2022
13:18

Straordinario Federico Pellegrino, è medaglia d’argento nello sci di fondo alle Olimpiadi

Nella finale olimpica di sprint nel fondo maschile, Federico Pellegrino ha conquistato la medaglia d’argento bissando quella ottenuta nel 2018 a Peyongchang.
A cura di Alessio Pediglieri
128 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi invernali 2022 a Pechino

Federico Pellegrino è medaglia d'oro nella sprint di sci di fondo alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022. Dopo un cammino senza sbavatura nelle qualificazioni, ottima prova anche in finale da parte del fondista azzurro, già campione del mondo nella sprint a Lahti 2017 e vincitore di due Coppe del Mondo di sprint e di una medaglia d'argento olimpica nello sprint a Peyongchang nel 2018. L'aostano è stato impeccabile nelle batterie e in semifinale, entrando nella gara per la medaglia tra gli indiscussi favoriti evidenziando un'ottima forma psicofisica che gli è valso il secondo posto finale.

È stata una gara combattutissima sin dall'inizio, con Federico Pellegrino sempre tra i protagonisti. L'aostano ha vinto la seconda batteria dei quarti di finale della sprint a tecnica libera di sci di fondo rimontando Chanavat e guadagnando in maniera autoritaria un posto per le semifinali. Dove è riuscito a replicare con un successo bis, per giocarsi una finale olimpica davvero combattuta.

Una gara altrettanto intensa come le precedenti con l'azzurro che ha tenuto sin dall'inizio la scia di Klaebo, il vero favorito per l'oro che non ha deluso le attese. Il norvegese ha mantenuto la testa della gara dall'inizio alla fine con Pellegrino che negli ultimi metri ha provato a uscire sull'esterno nella ricerca dello spunto decisivo che non è arrivato per l'oro, ma che pone ancora una volta dopo le Olimpiadi del 2018 l'aostano sul podio con una nuova medaglia d'argento.

Una conferma straordinaria dopo una finale vissuta intensamente: la gioia dell'ennesimo podio, di essere ancora tra i migliori, di aver regalato all'Italia un'altra medaglia. "Qualcosa di unico" racconta con l'argento al collo. "Ho iniziato a sognare questa corsa otto anni fa poi il sogno è diventato un obiettivo. Ho messo in pista tutto ciò che avevo: tecnica, tattica, convinzione. Corpo e testa hanno risposto in modo super. È stato un anno veramente difficile e tutto quanto è accaduto è incredibile, stravolgente, emozionante. Ho visto negli occhi di chi mi ha seguito gioia e orgoglio e questo è stato il massimo".

128 CONDIVISIONI
185 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni