164 CONDIVISIONI
Olimpiadi invernali 2022 a Pechino
12 Febbraio 2022
8:33

Moioli-Visintin più forti degli infortuni: medaglia d’argento alle Olimpiadi nello snowboard

Omar Visintin e Michela Moioli hanno conquistato una storica medaglia d’argento nello snowboard a squadre miste. Undicesima gioia per l’Italia alle Olimpiadi di Pe.
A cura di Marco Beltrami
164 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi invernali 2022 a Pechino

L'ottava giornata delle Olimpiadi invernali di Pechino è iniziata benissimo per l'Italia che ha potuto subito esultare. Merito della coppia formata da Omar Visintin e Michela Moioli che ha conquistato una storica medaglia d'argento nello snowboard a squadre miste. Gli azzurri hanno chiuso la loro prova al secondo posto alle spalle degli statunitensi Lindsey Jacobellis, anticipando i canadesi Grondin e Odine. Hanno lottato per l'oro anche gli altri due atleti italiani Sommariva-Carpano, che però hanno chiuso al quarto posto. Una gioia immensa per Visintin e Moioli che hanno regalato l'undicesima medaglia all'Italia.

La prova del Mixed Team Snowboard Cross dunque si è colorata d'azzurro. Visintin e Moioli si sono dovuti arrendere solo di pochissimo a Baumgartner e Jacobellis, conquistando comunque una medaglia d'argento dal sapore particolare. Per Omar questa è la seconda gioia dopo il bronzo nella prova individuale dopo che solo pochi mesi fa aveva rimediato un grave infortunio, mentre la Moioli, portacolori del team Italia, si è messa alle spalle la delusione di pochi giorni fa, quando non era riuscita a bissare l'oro conquistato 4 anni fa, chiudendo la sua gara con una brutta caduta.

Entusiasmo alle stelle in casa Italia, con la Moioli che dopo la fisioterapia alle caviglie è riuscita dunque a riscattarsi. Nel post-gara ha raccontato così la sua gara, riconoscendo i meriti della coppia statunitense e rammaricandosi per il mancato podio dell'altra coppia italiana: "Sono davvero orgogliosa di lui e del modo in cui abbiamo corso oggi e ce lo siamo meritato. Omar mi ha trascinato con la sua tranquillità e positività, e ho cercato solo di fare una bella gara. In finale ho dato tutto ma purtroppo la Jacobellis è stata più veloce. Va bene così. Sono veramente contenta, un grande grazie a Omar, a tutta la quadra per il lavoro fatto. Un peccato che Caterina Carpano e Lorenzo Sommariva non siano saliti sul podio perché lo meritavano".

Omar Visintin quasi incredulo invece dopo la seconda medaglia di queste Olimpiadi invernali di Pechino. Incredibile pensarci, dopo l'infortunio al braccio che ha rischiato di compromettere tutto: "Ci avrei messo la firma per l'argento e il bronzo. Dopo la gara individuale sapevo che la prova a squadre sarebbe stata una grossa possibilità di medaglia, soprattutto con Michela che è in formissima. Ho lavorato nell'ultimo mese e mezzo per essere qui dopo l'infortunio; i medici mi avevano detto che ce l'avrei fatta ed io ho cercato di vivermela bene, anche se non fossi stato al 100%. Sicuramente perdere un mese completo di allenamento mi ha tolto forza nel braccio e nella parte alta del corpo. Quel mese l'ho sfruttato per riposarmi, per star tranquillo e godermi la vita a casa. Carpano e Sommariva hanno fatto una bellissima gara entrambi"

164 CONDIVISIONI
185 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni