221 CONDIVISIONI
Olimpiadi Tokyo 2020
1 Agosto 2021
6:37

Paltrinieri, 4° posto e niente miracolo nei 1500 alle Olimpiadi: “A metà gara ero già distrutto”

Gregorio Paltrinieri non è riuscito ad andare oltre al 4° posto nei 1500 stile libero. Dopo il miracoloso argento negli 800 sl, il nuotatore italiano ha dovuto fare i conti con la stanchezza eccessiva legata ai postumi della mononucleosi. Greg però non si arrende e dà appuntamento alle gare di fondo dei prossimi giorni.
A cura di Marco Beltrami
221 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

Ha lottato come un leone, ma alla fine si è dovuto arrendere alla stanchezza e ai postumi della mononucleosi. Gregorio Paltrinieri non è riuscito a portare a casa una medaglia nei 1500 stile libero, replicando così il miracolo negli 800 sl, che gli aveva permesso di portare a casa l'argento. Greg ha chiuso con il 4° posto finendo dunque fuori dal podio, nella gara vinta dall'americano Finke. Grande amarezza per Paltrinieri ma anche la consapevolezza di non poter fare di più. E ora appuntamento alle gare di fondo.

C'ha provato fino in fondo ma ha dovuto fare i conti con le difficoltà legate agli strascichi della maledetta mononucleosi. Greg Paltrinieri non è riuscito dunque a confermarsi il re dei 1500 stile libero di nuoto alle Olimpiadi, e ha dovuto cedere lo scettro allo statunitense Robert Finke che ha anticipato sul podio, l'ucraino Romanchuk e il tedesco Wellbrock. Il carpigiano non ha potuto chiedere di più al suo fisico dopo le fatiche degli 800 che gli erano valse l'argento. All-in nella prima parte, e calo fisiologico nella seconda parte di gara e nel finale per Paltrinieri che però non molla e tornerà in acqua nei prossimi giorni per la 10 chilometri di fondo, confermandosi un "guerriero".

Ai microfoni di Rai Sport, subito dopo la conclusione della gara, Gregorio Paltrinieri ha analizzato la sua prestazione con grande lucidità. Impossibile fare meglio per il nuotatore, che ha dovuto fare i conti con la stanchezza: "Ero stanchissimo, a metà gara ero distrutto. Ho fatto un tempo non è da me, ma lo sport è anche questo, arrivare nel modo giusto al momento giusto. Ho provato a partire forte, ma poi mi sono ritrovato mezzo morto. Non potevo fare niente di più. Non ho niente da recriminarmi. Non mi rammarico di niente, posso ritenermi soddisfatto di me stesso. Avrò altre occasioni per rifarmi".

Ma Paltrinieri non ha intenzione di alzare bandiera bianca e pensa già alle gare di fondo, e ai 10 chilometri. Ora la sua priorità è recuperare le energie: "La mia intenzione è di gareggiare. Non mi tiro sicuramente indietro. Cercherò di recuperare il più possibile in questi giorni, perché tra 800 e 1500 non penso sia riuscito mentalmente sì ma fisicamente oggi non ero in condizione. Cercherò di recuperare un po' di energie e ci riproverò anche nella 10 km".

221 CONDIVISIONI
466 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni