Dopo il secondo posto in Gara – 1, il cinque volte campione della Superbike, Jonathan Rea, si rifa nella Superpole Race del GP di Spagna a Jerez, seconda tappa del Mondiale  SBK 2020, il primo dopo la lunga sosta forza a causa della pandemia da Covid-19. Il britannico della Kawasaki nei dieci giri della mini-corsa  sul circuito andaluso, che oltre a punti importanti per la classifica decide anche le prime nove posizioni di partenza in Gara-2, ha preceduto il vincitore di Gara-1 Scott Redding su Ducati.

Terza piazza per l'olandese della Yamaha Michael van der Mark che ha usufruito dei problemi all'altra Yamaha, quella del giovane talento turco Toprak Razgatlıoğlu fermatosi a 3 giri dal termine quando era in accesa lotta con Redding per la seconda posizione. Quarta casella per il francese Loris Baz che ha preceduto nell'ordine Chaz Davies, Tom Sykes, Sam Lowes, Gerloff, Haslam e Alvaro Bautista. Primo degli italiani Michael Rinaldi 11°, mentre il rientrante Marco Melandri sulla Ducati del team Barni ha chiuso in 18a piazza.

Assegnate dunque le prime nove posizioni della griglia di partenza di Gara – 2 che andrà in scena a Jerez nel pomeriggio (start ore 14). Come avvenuto a Phillip Island a marzo, nell'esordio stagionale prima della sosta dovuta all'emergenza sanitaria globale legata alla diffusione del Coronavirus, a portare a casa i 12 punti assegnati al vincitore della Superpole Race e a scattare davanti a tutti in Gara-2 sarà il "cannibale" della Kawasaki  Jonathan Rea che cercherà di "riscattare" il secondo posto ottenuto in Gara-1. Atteso dunque un nuovo duello ruota a ruota con Scott Redding che partirà al suo fianco.