Lo scorso autunno la Honda annunciò, con grande sorpresa, l'addio alla Formula 1. Una decisione che aveva messo in guai grossi la Red Bull e l'Alpha Tauri, che in poco tempo dovevano trovare un nuovo motore per il 2022. Mercedes e Ferrari non ha voluto dare i propulsori ai rivali e dalla Renault la Red Bull non è nemmeno passata dopo la traumatica rottura e così si è arrivato a una decisione importante che è stata ufficializzata oggi. La scuderia austriaca utilizzerà anche dal 2022 in poi i motori della Honda, potrà farlo perché la FIA ha congelato le power unit fino al 2025. Le parole del team principal Chris Horner:

Questo accordo è un passo significativo per la Red Bull nel suo viaggio in F1. Siamo stati comprensibilmente delusi quando Honda ha deciso di lasciare questo sport come produttore di motori, poiché il nostro rapporto ha prodotto un successo immediato, ma siamo grati per il loro supporto nel facilitare questo nuovo accordo. Honda ha investito in modo significativo nella tecnologia ibrida per garantire la fornitura di propulsori competitivi a entrambe le squadre e ora iniziamo il lavoro per portare al nostro interno la divisione Power Unit e integrare le nuove strutture e il personale nel nostro Technology Campus.

Nasce la Powertrains della Red Bull

La Red Bull rileverà e gestirà interamente la divisione motori della Honda anche dopo il 2021  e lo farà attraverso la nascita di una nuova società che si chiamerà Red Bull Powertrains Limited. In questo modo la Red Bull, che proverà a lottare per il titolo con la Mercedes già da questa stagione, si darà una grande continuità e potrà cercare di pianificare il proprio futuro. Fiero dell'accordo anche Helmut Marko:

La creazione di Red Bull Powertrains Limited è un passaggio chiave per noi e lo abbiamo fatto a ragion veduta. Siamo consapevoli delle sue implicazioni e dell'impegno che richiede ma si trattava dell'opzione più competitiva per entrambe le nostre squadre.

Con questa ufficialità e la nascita di di Powertrains si intravede il prolungamento di Max Verstappen con la Red Bull, l'olandese ha un contratto valido fino al 2023 e dopo aver capito che non potrà passare alla Mercedes, Hamilton ha rinnovato e pare non lo voglia come compagno, potrebbe magari tra qualche mese firmare fino al 2025.