Non c'è stato nulla da fare per Pierre Cherpin. Il pilota francese 52enne è morto per le conseguenze della caduta durante la 7a tappa della Dakar 2021. La notizia che nessuno avrebbe voluto leggere, è arrivata dagli organizzatori del rally più duro del mondo, attraverso un comunicato ufficiale. Troppo gravi le conseguenze dell'incidente per il motociclista, con i medici che hanno provato a salvargli la vita con un intervento neurochirurgico d'urgenza, che purtroppo però non è bastato.

Pierre Cherpin morto per le conseguenze di un incidente alla Dakar 2021

La durissima Dakar miete un'altra vittima. È morto a 52 anni Pierre Cherpin, motociclista francese, dopo l'incidente nella tappa da Ha'il a Sakaka del 10 gennaio. Il transalpino al chilometro 178 è stato raggiunto dai soccorsi in elicottero quando era già privo di sensi e in gravi condizioni. Trauma cranico molto importante, fratture in diverse parti del corpo e ferite varie per Cherpin, che è stato subito operato all'ospedale di Sakaka, nel reparto di neurochirurgia. Dopo il trasporto in aereo da Sakaka a Gedda, le sue condizioni in coma indotto sono rimaste stabili. Purtroppo però proprio in occasione dell'ulteriore spostamento in aereo in Francia, il pilota si è spento.

Pierre Cherpin in occasione durante la Dakar 2021
in foto: Pierre Cherpin in occasione durante la Dakar 2021

Chi era Pierre Cherpin, l'imprenditore appassionato di motori e Dakar

Pierre Cherpin, di professione imprenditore, era un grande appassionato di motori e spazi aperti. Questa era la sua quarta Dakar, dopo aver completato le prime due ed essere stato costretto al ritiro nella terza. Dopo 6 anni di stop, il francese aveva deciso di tornare a gareggiare nella categoria "Original by Motul", spinto soprattutto dalla voglia di scoprire territori nuovi. 77° nella classifica generale al momento dell'incidente aveva dichiarato sul sito ufficiale della competizione: "Sono un dilettante, non voglio vincere ma scoprire paesaggi che non avrei mai avuto ha avuto modo di vedere diversamente, tutto è emozionante: andare in bici, vivere la propria passione, conoscere se stessi".