Ancora non è certo che Marc Marquez tornerà in MotoGP nel 2021. L'otto volte campione del mondo sta pagando a caro prezzo la sua fretta di provare a tornare in gara dopo la caduta di Jerez nella prima gara stagionale. Non dando il tempo di rimarginarsi bene la frattura dell'omero del braccio destro ha provocato una serie di complicazioni che, oltre a lasciarlo fuori dalla stagione 2020, mettono in serio pericolo anche quella 2021.

Secondo la stampa spagnola, infatti, il pilota di Cervera ha contattato i migliori specialisti in traumi in giro per il mondo per capire se un'eventuale terza operazione gli possa garantire la piena funzionalità del braccio, non solo in termini di mobilità, ma anche e soprattutto per il dolore.

Cos'è la pseudoartrosi che potrebbe costringere Marquez alla terza operazione

Tutto fa dunque pensare che il problema di cui soffrirebbe Marc Marquez sia la temutissima pseudoartrosi, disturbo di cui si può soffrire quando due parti di un osso rotto non si uniscono bene. Questa malattia fa infatti sì che il corpo percepisca le parti rotte in modo indipendente, come se fossero ossa diverse, quindi il processo di rigenerazione ossea rallenta. Il corpo decide che non è necessario saldare le due (o più) parti dello stesso osso rotto per lo stesso motivo per il quale, per esempio, non tenta di saldare il femore con il perone.

La pseudoartrosi può essere curata solo mediante un intervento chirurgico che, spiegato in modo molto semplice, consiste nel tagliare le due parti finali dell'osso rotto e unirle mediante una placca o dei chiodi per forzare quella fusione. I sintomi di questo disturbo sono dolore persistente (che può anche essere perpetuo), problemi di mobilità, schiocco delle ossa ed eventuali problemi muscolari.

I tempi di recupero dell'eventuale terzo intervento chirurgico

Qualora dovesse essere questo il disturbo che sta frenando il rientro in pista dell'otto volte campione del mondo Marc Marquez, nonostante le smentite del team principal della Honda Albert Puig, il pilota spagnolo per recuperare sarà costretto dunque ad operarsi nuovamente e dovrà poi attendere i tempi medici per tornare in sella ad una moto e gareggiare.

Se Marc Marquez entrerà a breve nuovamente in sala operatoria, il tempo di recupero stimato lo porterà, come minimo nel migliore dei casi, a saltare i test prestagionali e le prime gare del campionato 2021. Se però, come è successo quest'anno, la riabilitazione sarà più lenta del previsto, il classe '93 potrebbe anche essere costretto a prendersi un altro anno di pausa per tornare in pista soltanto nel 2022.