Negli Stati Uniti l'emergenza sanitaria legata alla diffusione del coronavirus (qui gli aggiornamenti con le ultime notizie dall'Italia e dal resto del mondo) non è ancora contenuta. E anche il mondo del Motorsport a stelle e strisce deve fare i conti con il CoViD – 19. È di oggi infatti la notizia che il sette volte campione della NASCAR, Jimmie Johnson, è risultato positivo al coronavirus in forma asintomatica e quindi non potrà prendere parte alla gara in programma in questo fine settimana all’Indianapolis Motor Speedway. Il 44enne pilota californiano si era sottoposto al test dopo che la moglie Chani era risultata positiva.

La mia prima priorità è la salute e la sicurezza dei miei cari e dei miei compagni di squadra – ha dichiarato Johnson dopo aver appreso l'esito del tamponenon ho mai perso una gara nella mia carriera, so che sarà molto difficile guardare da bordo campo quando dovrei essere là fuori a gareggiare. Sebbene questa situazione sia estremamente deludente, tornerò pronto a vincere le gare e e lottare nei playoff”.

Il suo team, l’Hendrick Motorsports, uno dei più famosi della Nascar, ha fatto sapere che il driver classe '75 di El Cajon non tornerà a gareggiare fino a quando non riceverà l'autorizzazione medica. Al suo posto, nel frattempo,   sulla Chevrolet numero #48 ci sarà il 34enne Justin Allgaier  "promosso" dalla Xfinity Series.