Prosegue il complicato apprendistato in Formula 1 di Nikita Mazepin. Il giovane russo della Haas nelle sue prime tre gare stagionali si è fatto notare più per testacoda e grossolani errori che per le sue abilità alla guida. Ma non solo. Il 22enne di Mosca è stato sotto i riflettori anche per alcuni comportamenti in pista che hanno fatto infuriare i suoi colleghi. L'ultimo episodio del genere è avvenuto a Portimao durante la gara del GP del Portogallo quando da doppiato ha rischiato di compromettere la gara di Sergio Perez che in quel momento era in testa alla corsa con la sua Red Bull.

Il messicano stava infatti per doppiare per la seconda volta Mazepin che in quel momento era in lotta con un altro doppiato. I commissari, come da regolamento, hanno esposto le bandiere blu per segnalare ai due che devono lasciare passare la Red Bull numero #11 senza ostruirne la corsa. Il russo della Haas ha completamente ignorato le bandiere blu (e per questo è stato anche punito con una penalità) proseguendo il suo personale duello provocando un quasi scontro con la Red Bull.

Sergio Perez, che ha rischiato di perdere l'ala anteriore e compromettere definitivamente la sua gara (terminata poi in quarta posizione), è riuscito ad evitare l'impatto ma ha comunque dovuto rallentare la propria andatura e . E questo, ovviamente, non è piaciuto al messicano che nel team radio ha inveito contro il giovane pilota russo senza usare mezzi termini e giri di parole: "È un fottuto idiota!" ha infatti esclamato il driver Red Bull che si aggiunge dunque alla già lunga lista (nonostante i soli 3 GP disputati in Formula 1) di piloti che hanno avuto da ridire sul comportamento in pista scorretto e pericoloso di Mazepin che questa volta però almeno si è scusato con il collega.