18 Gennaio 2023
14:21

L’atto d’amore del campione Indycar: rinuncia alla gara dei sogni per assistere la moglie

Il campione in carica IndyCar Will Power ha ufficialmente rinunciato a debuttare nella prestigiosa 24 Ore di Daytona a pochi giorni dal via: vuole stare al fianco della moglie Liz ricoverata in ospedale.
A cura di Michele Mazzeo

Per i piloti che corrono in America partecipare alla 24 Ore di Daytona è uno dei sogni più ricorrenti. Non fanno eccezione i grandi campioni delle altre serie automobilistiche a stelle e strisce che considerano la partecipazione all'iconica gara endurance (oltreoceano viene considerata al pari della 24 Ore di Le Mans) una di quelle corse che impreziosisce la carriera di un driver. E, pur essendo australiano, non fa eccezione nemmeno Will Power, il campione del mondo in carica della IndyCar, che nell'edizione 2023 (in programma il 28 gennaio) avrebbe finalmente avuto l'occasione di realizzare il suo sogno.

Il condizionale però è d'obbligo dato che pochi giorni prima che questo suo sogno diventasse realtà il 41enne due volte iridato ha improvvisamente annunciato la sua rinuncia con il team SunEnergy1 che è dovuto correre ai ripari per cercare un sostituto che si alterni al volante della Mercedes AMG numero #75 nella leggendaria gara di durata con gli altri piloti Kenny Habul (che è anche il team principal della squadra), Axcil Jefferies e Fabian Schiller.

L'annuncio di Will Power ha colto di sorpresa tutti soprattutto quando ha rivelato il motivo di questa sua impronosticabile rinuncia dell'ultima ora. Il classe '81 ha difatti rinunciato a realizzare il suo sogno per un vero e proprio atto d'amore nei confronti della moglie Liz.

La scorsa settimana infatti la donna è stata sottoposta ad un intervento chirurgico alla schiena in seguito al quale ha però avuto delle complicazioni che l'hanno costretta anche a stare alcuni giorni nel reparto di terapia intensiva. Liz deve ancora restare in ospedale per quello che lo stesso pilota australiano ha definito "un lungo percorso di recupero". Vista la delicata situazione il campione in carica della IndyCar ha deciso di mettere da parte il suo sogno, rinunciando alla partecipazione alla 24 Ore di Daytona, per assistere la moglie in ospedale e stare vicino alla sua famiglia.

"È un momento sfortunato, ma dopo quello che Liz ha passato e sta ancora passando, il mio posto è al suo fianco finché non potrà recuperare la piena mobilità" ha difatti dichiarato Will Power a motorsport.com dopo aver pubblicamente annunciato il suo ritiro dalla entry list dell'iconica gara di Daytona che apre la nuova stagione del campionato IMSA SportsCar.

La decisione del pilota australiano ha trovato pieno supporto nel team SunEnergy1 che, pur dovendo improvvisamente far fronte alla defezione del campione IndyCar, ha condiviso la scelta di Power: "In queste situazioni non c'è niente da dire, la famiglia viene prima di tutto e ora la priorità per Will è sua moglie Liz, la sua salute e il figlio Beau. Le auguriamo di recuperare il prima possibile" è stato infatti il commento del team principal e pilota Kenny Habul che aveva fortemente voluto il "vecchio rivale" (ai tempi della Formula Ford in Australia) come compagno di squadra per questa storica 24 Ore di Daytona 2023.

Portiere disoccupato dà una mano alla moglie su OnlyFans:
Portiere disoccupato dà una mano alla moglie su OnlyFans: "Ma non ci piacciono le cose proibite"
Criscito torna al Genoa con uno stipendio da 2mila euro: deve togliersi un peso dalla coscienza
Criscito torna al Genoa con uno stipendio da 2mila euro: deve togliersi un peso dalla coscienza
Lo sport italiano rende onore a Gianluca Vialli:
Lo sport italiano rende onore a Gianluca Vialli: "Sperato fino all'ultimo nel miracolo"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni