2 Settembre 2022
16:42

La McLaren può finalmente annunciare il nuovo pilota: la FIA mette fine al caso Piastri

La sentenza del Contract Recognition Board della FIA chiude la diatriba riguardante l’ingaggio del talento Oscar Piastri sorta tra la McLaren e l’Alpine: il team britannico può annunciare ufficialmente il suo nuovo pilota per il Mondiale della Formula 1 2023.
A cura di Michele Mazzeo

Si è conclusa la telenovela che ha tenuto bloccato il mercato piloti della Formula 1 negli ultimi mesi: il Contract Recognition Board della FIA ha confermato che Oscar Piastri potrà unirsi alla McLaren nel 2023. L'organo federale ha infatti emesso il proprio verdetto mettendo fine alla paradossale diatriba sorta intorno all'ingaggio del giovane talento australiano che ha gelato l'Alpine dando ragione invece al team britannico: "L'unico contratto che deve essere riconosciuto dal Consiglio è il contratto tra McLaren Racing Limited e Mr. Piastri datato 4 luglio 2022. Mr. Piastri ha il diritto di guidare per la McLaren Racing Limited per le stagioni 2023 e 2024" si legge infatti nel comunicato diramato dalla Federazione Internazionale.

Si chiude dunque la questione giuridica sollevata dall'Alpine nel momento in cui, dopo l'improvviso addio di Fernando Alonso (che il prossimo anno prenderà il posto di Vettel in Aston Martin), aveva annunciato proprio il giovane talento della sua Academy come successore del due volte campione del mondo nel 2023 venendo però gelata da un post dello stesso Piastri che annunciava di non aver firmato nessun contratto con il team transalpino e che non avrebbe corso con esso nella prossima stagione. Certo di non aver alcun vincolo con la squadra motorizzata Renault quindi il campione della Formula 2 2021 ha firmato un contratto con la McLaren (che per fargli spazio ha liquidato con un anno d'anticipo Daniel Ricciardo).

A quel punto, con Alpine che paventava di avere un contratto già firmato con l'australiano, si è reso necessario l'intervento dell'organo preposto a risolvere le questioni contrattuali della FIA che, dopo aver attentamente valutato la questione, nel giorno in cui la Formula 1 è impegnata sul circuito di Zandvoort con le prove libere del GP d'Olanda, ha emesso il proprio verdetto che ha dato ragione al pilota e alla McLaren.

Il team di Woking non ha perso tempo e pochi secondi dopo la pubblicazione della sentenza del Contract Recognition Board della Federazione Internazionale ha annunciato ufficialmente Oscar Piastri come suo nuovo pilota per il Mondiale di Formula 1 2023 e per quello 2024 chiudendo di fatto il caso e sbloccando il mercato piloti. Adesso a caccia di un nuovo driver per la prossima stagione dovrà infatti andare l'Alpine costretta a rassegnarsi all'idea di aver definitivamente perso il talentuoso driver cresciuto nel proprio programma giovanile.

Luis Enrique mette fine all'imbarazzo: sua figlia Siria è fidanzata con un calciatore della Spagna
Luis Enrique mette fine all'imbarazzo: sua figlia Siria è fidanzata con un calciatore della Spagna
Formula 1, Verstappen vince il GP Abu Dhabi, Leclerc 2° nel Mondiale: classifica aggiornata e ordine d'arrivo
Formula 1, Verstappen vince il GP Abu Dhabi, Leclerc 2° nel Mondiale: classifica aggiornata e ordine d'arrivo
Perché la Ferrari non ha niente da festeggiare dopo il Mondiale che ha fatto
Perché la Ferrari non ha niente da festeggiare dopo il Mondiale che ha fatto
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
454
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
308
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
305
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
275
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
246
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
759
2
Ferrari
554
3
Mercedes
515
4
Alpine
173
5
McLaren
159
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni