169 CONDIVISIONI
26 Luglio 2022
20:50

La denuncia preventiva rovina i piani della Mercedes, Wolff si è tradito: “È illegale”

Dopo il GP di Francia della Formula 1 2022 il team principal della Red Bull Christian Horner ha denunciato che la Mercedes starebbe pensando di violare il regolamento della pausa estiva per ridurre il gap dalle RB-18 e dalle Ferrari.
A cura di Michele Mazzeo
169 CONDIVISIONI

Nell'ultimo GP di Francia della Formula 1 2022 per la prima volta in questa stagione la Red Bull e la Mercedes, complice il disastro della Ferrari con il ritiro di Leclerc e la partenza ad handicap di Sainz, sono tornate a battagliare tra loro facendo rivivere per un attimo quella rivalità che ha infiammato lo scorso Mondiale. Se in pista, a causa delle scarse performance della W13, si è dovuto attendere 12 gran premi per assistere ad un nuovo duello tra le due scuderie, lo stesso non si può dire per quel che riguarda il tavolo della "politica" della F1.

I due team rappresentati da Christian Horner e Toto Wolff infatti fin dall'inizio della stagione hanno lottato aspramente scambiandosi continue frecciate e pesanti accuse (con la Mercedes accusata di avere una talpa all'interno della FIA grazie alla quale manipola a proprio favore le decisioni della Federazione Internazionale) e animando le riunioni della Commission F1 sfociando, come accaduto a Montreal, in vere e proprie furenti liti tra i due (in quel caso al fianco del team principal della squadra austriaca si è schierato anche il pariruolo della Ferrari Mattia Binotto).

Anche da questo punto di vista nel corso del weekend del GP di Francia, dopo le scaramucce in merito alla nuova direttiva anti-porpoising che dovrebbe entrare in vigore dopo la pausa estiva favorendo sulla carta la Mercedes, non sono mancate diatribe tra le due scuderie. Quella che ha destato maggior scalpore è quella sorta in merito agli sviluppi delle monoposto con la Red Bull che ha denunciato che la squadra rivale fosse in procinto di violare il regolamento pur di ridurre il gap prestazionale dalle RB-18 e dalle Ferrari.

Dopo i passi in avanti fatti registrare al Paul Ricard il team tedesco ha annunciato che vorrebbe infatti spingere sull'acceleratore per consegnare a Lewis Hamilton e George Russell una vettura ancora più performante alla ripresa dopo la pausa estiva che inizierà al termine dell'imminente GP d'Ungheria in programma il prossimo weekend. Questa volontà rivelata da Toto Wolff dopo la gara francese ha fatto drizzare le antenne al rivale Christian Horner che ha preso la palla al balzo per mandare un avvertimento e allo stesso tempo puntare i riflettori sull'operato della Mercedes nell'immediato futuro. "Ho sentito Toto (Wolff, ndr) dire che avrebbero lavorato durante la pausa estiva per migliorare la vettura, cosa che, ovviamente, sarebbe illegale" ha infatti detto il team principal della Red Bull ricordando che il regolamento della Formula 1 non consente ai team di lavorare sulla vettura durante la sosta estiva.

169 CONDIVISIONI
Hamilton tradito da Russell e Mercedes a Zandvoort, rabbia e accuse in radio:
Hamilton tradito da Russell e Mercedes a Zandvoort, rabbia e accuse in radio: "Mi avete fo***to"
Lo strano ritiro di Tsunoda a Zandvoort favorisce Verstappen, sospetti in F1:
Lo strano ritiro di Tsunoda a Zandvoort favorisce Verstappen, sospetti in F1: "Era da indagine"
F1 2022, prove libere 1 GP Olanda: lampo Mercedes, Ferrari nascoste. Verstappen tradito dal cambio
F1 2022, prove libere 1 GP Olanda: lampo Mercedes, Ferrari nascoste. Verstappen tradito dal cambio
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
335
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
219
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
210
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
203
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
187
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
545
2
Ferrari
406
3
Mercedes
371
4
Alpine
125
5
McLaren
107
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni