enea

L'Italia delle due ruote festeggia. Enea Bastianini è il campione del mondo della Moto2. Nell'ultima attesissima gara della stagione, il Gran Premio di Portogallo, il classe 1997 che nella prossima annata correrà in MotoGP ha chiuso al quarto posto, mettendo in cascina i punti decisivi per la vittoria del Mondiale. Niente da fare per Sam Lowes, il suo primo inseguitore in classifica che è arrivato sul terzo gradino del podio, alle spalle di Gardner e Marini.

GP Portogallo, Enea Bastianini con il quinto posto è campione del mondo

È tutto vero. Enea Bastianini può esultare per la vittoria del titolo mondiale della Moto2. Sul tracciato di Portimao a tagliare il traguardo per primo al termine di una gara ad altissima tensione per l'importante posta in palio è stato Gardner, che ha superato Luca Marini e Sam Lowes entrambi in lotta fino all'ultimo per il titolo. Alla fine però a spuntarla nella classifica generale è stato Enea Bastianini, che grazie al quinto posto si è portato a quota 205 punti, conquistando così il suo primo titolo iridato in Moto2. Niente da fare dunque per Lowes e per Marini che chiudono la stagione a meno 9 dalla vetta. Il fratello di Valentino Rossi e il neocampione del mondo, si ritroveranno nella prossima stagione in MotoGp come compagni di squadra in MotoGP del team Ducati Esponsorama.

Bastianini riporta il titolo mondiale di Moto2 in Italia prima del grande salto in MotoGP

Festa grande dunque per il giovane talento romagnolo classe 1997 (è il campione più giovane quest'anno, visto che ha circa un anno in meno di Arenas e Mir) della Italtrans Racing Team che chiude dunque con il botto la sua esperienza in Moto2, prima del grande salto nella categoria regina. L'Italia può festeggiare il terzo titolo mondiale in Moto2 dopo quelli conquistati da Morbidelli nel 2017 e da Bagnaia nel 2018. Una gioia incontenibile per Bastianini che si è lasciato andare alle lacrime subito dopo il traguardo prima di scatenarsi nei festeggiamenti.