Ana Carrasco non è una abituata ad arrendersi. La pilota motociclistica spagnola, prima donna a conquistare una vittoria nel Mondiale e a trionfare nella categoria Supersport 300 battendo gli uomini, due settimane fa è stata protagonista di un terribile incidente in pista, costatole diverse fratture alle vertebre. La 23enne sui social ha mostrato le conseguenze della caduta e dell'operazione chirurgica, con tanto di impressionante cicatrice sui social scrivendo: "Quello che che non ti ammazza, ti rende più forte".

Circa 15 giorni fa sul tracciato dell'Estoril, Ana Carrasco si è resa protagonista di una bruttissima caduta. Conseguenze gravissime per la spagnola per la quale si è temuto il peggio. "Frattura parziale della vertebra T3, e dell'intero corpo vertebrale T4 e T6, con dislocazione a livello della T4 che invade il canale osseo", questo il referto sulle condizioni della Carrasco che si è sottoposta a due operazioni chirurgiche molto delicate. Il tutto per stabilizzare le vertebre con l'inserimento di particolari protesi. Fortunatamente gli interventi sono andati per il meglio, con la campionessa che ora però sarà costretta ad un lungo periodo di recupero.

Nel frattempo sui social, la Carrasco ha mostrato ai suoi followers la foto della cicatrice sulla schiena davvero impressionate. Il tutto accompagnato da queste parole: "Dicono che ciò che non ti uccide ti rende più forte … beh eccoci qui, desiderosi di tornare più forti che mai!". Una didascalia che conferma il suo piglio di guerriera e la voglia di non mollare mai. Appuntamento alla prossima stagione per il ritorno in pista, con la Carrasco che perde dunque la possibilità per lottare per il titolo. Un titolo che ha conquistato nel 2018, nella Supersport 300 battendo anche i colleghi uomini, prima pilota in rosa a riuscire in questa eccezionale impresa.