Sono arrivati i risultati dei primi esami sui rottami dell'elicottero in cui sono morti Kobe Bryant, la figlia Gianna e altre sette persone. Nei frammenti analizzati dal National Transportation Safety Board, ovvero l'ente federale per la sicurezza sui trasporti non ci sono segni che riportano ad eventuali guasti del motore. Nei prossimi giorni saranno effettuati ulteriori controlli, per risalire ai motivi dello schianto

Kobe Bryant, nessun guasto al motore dell'elicottero

Perché l'elicottero su cui viaggiavano Kobe Bryant, la figlia Gianna e altre sette persone si è schiantato al suolo? Cosa c'è alla base del terribile incidente aereo? Arrivano i primi risultati sui rottami del mezzo, recuperati sulla collina di Calabasas. I frammenti recuperati non hanno mostrato alcun segno di guasto al motore. Queste le conclusioni preliminari del National Transportation Safety Board, l'ente federale per la sicurezza sui trasporti. Alla base dell'incidente dunque non ci sarebbero problemi tecnici, con le indagini e gli esami che proseguono mentre Los Angeles si prepara a vivere il memoriale del campione e di sua figlia Gianna Maria, il 24 febbraio.

Perché l'elicottero di Kobe Bryant si è schiantato, quali sono le cause dell'incidente

Difficile stabilire i motivi dell'incidente aereo, avvenuto 40 minuti dopo la partenza del veicolo. Quello che è certo è che il pilota ha dovuto fare i conti con una serie di problemi legati alla scarsa visibilità per nuvolosità e nebbia. Una situazione confermata anche dai contatti tra l'elicottero e la torre di controllo preoccupata per la strana rotta del mezzo, che a quanto pare avrebbe girato in tondo per 15 minuti. Numerosi cambi di direzione, compreso quello brusco che ha portato ad una drastica variazione dell'altitudine prima dello schianto mortale. Anche alcuni testimoni hanno visto il mezzo volare molto basso, e pericolosamente vicino al suolo. Con l'ipotesi di un guasto al motore esclusa, sempre più probabile l'errore umano.