Julian Alaphilippe vince la 2a tappa del Tour de France 2020. Dopo i 186 km di gara a tagliare il traguardo di Nizza per primo è stato proprio il francese della Deceuninck-Quick Step che ha battuto in volata Marc Hirschi e Adam Yates che negli ultimi chilometri si erano avvantaggiati rispetto al gruppo. Il transalpino si prende anche la maglia gialla strappandola al norvegese Alexander Kristoff che si era imposto nella prima tappa.

Il francese della Deceuninck Quick Step, nonostante la caduta nella prima tappa di ieri, è scattato sulla seconda scalata del Col d'Eze a 13 km dall'arrivo con il solo svizzero Marc Hirschi in grado in un primo momento a tenere la sua ruota, prima che Adam Yates si riportasse sui due fuggitivi. Dopo aver battagliato per l'ultimo traguardo volante i tre hanno poi collaborato fino al rettilineo finale quando in volata Alaphilippe ha saputo trovare il guizzo e il momento giusto per scattare e resistere al recupero del giovane svizzero della Sunweb che però non èriuscito a completare la sua rimonta dovendosi accontentare della seconda posizione, mentre Yates ha chiuso terzo.

Sul traguardo Julian Alaphilippe scoppiato in lacrime ha voluto dedicare questa vittoria al papà, morto durante il periodo del lockdown. A distanza di un anno dunque il 28enne francese torna a vestire quella maglia gialla che nella scorsa edizione della "Grand Boucle" aveva indossato per 14 giorni prima di concludere il Tour de France al quinto posto. Maglia gialla che dovrà difendere già domani nella terza tappa, Nizza-Sisteron, lunga 198 km. Maglia bianca del miglior giovane invece per il 22enne Marc Hirschi, l'altro grande protagonista della seconda frazione.