50 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Giro d'Italia 2024

Jonathan Milan vince a Francavilla al Mare l’11ª tappa del Giro d’Italia. Declassato Merlier

Jonathan Milan con uno sprint di potenza vince l’11ª tappa del Giro d’Italia. Pogacar resta in testa al gruppo fino all’ultimo chilometro, ma rischia di essere coinvolto in una caduta a 500 metri dall’arrivo.
A cura di Gabriele Mento
50 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Con uno sprint di potenza Jonathan Milan (Lidl-Trek) si impone nella volata di Francavilla al Mare. Il velocista italiano ha battuto di forza Tim Merlier, (Soudal-Quick Step) e Kaden Groves (Alpecin-Deceunick), nell'arrivo in Abruzzo dell'11ª tappa del Giro d'Italia. Finale caratterizzato da una caduta a 500 metri dall'arrivo. Tim Merlier, dopo l'arrivo, è poi stato declassato per aver ostacolato Juan Sebastian Molano, compagno di squadra della maglia rosa Tadej Pogacar.

Il percorso odierno, da Foiano di Val Fortore a Francavilla al Mare di 207 km, è stato coperto ad altissima velocità, con una media di 47,170 km/h: è la tappa più veloce della storia sopra i 200 km di lunghezza. Arrivo in volata doveva essere, e così è stato, con la fuga di Edoardo Affini e Tim Van Djike del Team Visma-Lease a Bike che insieme a Thomas Champion (Cofidis) sono stati tenuti sotto controllo senza difficoltà dal gruppo.

Ultimi chilometri percorsi al ritmo elevato, con le squadre degli uomini di classifica, soprattutto la Ineos-Granadier di Geraint Thomas che hanno cercato di tenere davanti i propri capitani. La maglia rosa Tadej Pogacar, così come già accaduto nell'arrivo di Napoli, è rimasto nelle prime posizioni fino all'ultimo chilometro, rischiando anche di essere coinvolto nella caduta a 500 metri dal traguardo.

Jonathan Milan, con la seconda vittoria in questo Giro dopo il successo nella 4° tappa, ha anche consolidato la propria leadership nella classifica a punti, con la maglia ciclamino sempre più salda sulle proprie spalle. Il velocista italiano durante la corsa ha discusso con Vegard Stake Laengen, subito dopo lo scollinamento dall'unico GPM di giornata di Pietracatella, mentre diversi corridori stavano cercando di prendere il rifornimento.

Domani tappa numero 12 lungo il tragitto Martinscuro-Fano di 193 km, che risalirà la Costa Adriatica attraverso le Marche, passando per 10 muri che caratterizzeranno il percorso, simile a quello che si incontra nella Liegi-Bastogne-Liegi.

50 CONDIVISIONI
190 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views