Nessuna novità degna di nota nella classifica del Giro d'Italia, dopo la tanto discussa 19a tappa. Una frazione che sarebbe dovuta essere di 258 km, ma che è stata poi accorciata dopo la protesta dei corridori a causa del maltempo, tra non poche polemiche. A trionfare sul traguardo di Asti è stato Josef Cerny protagonista di una bella iniziativa individuale che gli ha permesso di vincere in solitaria. Resta in rosa Kelderman, con il giro che si deciderà dunque nel week-end prima sul Sestriere e poi nella crono finale di Milano.

Josef Cerny ha conquistato dunque in solitaria la 19a tappa del Giro d'Italia, da Abbiategrasso ad Asti ridotta a 124 chilometri. Il ceco si è reso protagonista di una bella iniziativa individuale a 20 chilometri dall'arrivo diventando inafferrabile per gli inseguitori. Una giornata contraddistinta dalle polemiche per la riduzione a causa del maltempo, e d'interdizione in ottica classifica generale, dove Kelderman e la sua squadra hanno controllato senza problemi. Il leader ha ancora 12 secondi di vantaggio sul compagno di squadra Hindley e 15 su Geoghegan Hart che daranno battaglia sul Sestriere nella tappa di domani e poi infine nella cronometro di domenica che chiuderà un Giro d'Italia all'insegna dell'imprevedibilità

La classifica generale

1 KELDERMAN Wilco (Team Sunweb) in 80h29'19"
2 HINDLEY Jai (Team Sunweb) + 0’12”
3 GEOGHEGAN HART Tao (INEOS Grenadiers) + 0’15”
4 BILBAO Pello (Bahrain – McLaren) + 1’19”
5  ALMEIDA João (Deceuninck – Quick Step) + 2’16”
6  FUGLSANG Jakob (Astana Pro Team) + 3’59”
7 KONRAD Patrick (BORA – hansgrohe) + 5’40”
8 NIBALI Vincenzo (Trek – Segafredo) + 5’47”
9 MASNADA Fausto (Deceuninck – Quick Step) + 6’46”
10 POZZOVIVO Domenico (NTT Pro Cycling) + 9’34”