Stefano Pioli ha diramato le convocazioni per la partita tra Milan e Torino in programma stasera. A sorpresa il tecnico ha convocato Calhanoglu, che non è al meglio per un problema alla caviglia riportato in occasione della partita con la Juventus, e soprattutto Zlatan Ibrahimovic, che non gioca una partita ufficiale da quasi due mesi e sembrava non essere a disposizione nemmeno per il match contro la squadra dell'ex Giampaolo.

I convocati del Milan per il Torino c'è anche Ibrahimovic

Ventiquattro calciatori sono stati convocati da Pioli per la partita tra il Milan e il Torino. C'è anche Ibrahimovic, che probabilmente partirà dalla panchina, ma con lo svedese tutto è possibile e non è da escludersi una presenza a sorpresa da titolare per Zlatan pronto a guidare i rossoneri che dopo aver perso 3-1 con la Juventus vogliono riprendere il proprio percorso. Questo il comunicato del club rossonero:

A pochi giorni di distanza da Milan-Juventus, i rossoneri sono pronti a tornare in campo contro un'altra torinese: a San Siro si gioca Milan-Torino, 17° giornata di Serie A. Questi i giocatori a disposizione di Mister Pioli per la gara di stasera, sabato 9 gennaio, alle 20.45. 

  • PORTIERI: A. Donnarumma, G. Donnarumma, Tătărușanu
  • DIFENSORI: Calabria, Conti, Dalot, Duarte, Hernández, Kalulu, Kjær, Musacchio, Romagnoli.
  • CENTROCAMPISTI: Çalhanoğlu, Castillejo, Díaz, Frigerio, Hauge, Kessie, Tonali.
  • ATTACCANTI: Colombo, Ibrahimović, Leão, Maldini, Olzer.

Ibra potrebbe giocare già contro il Torino

L'attaccante svedese magari sarà schierato anche dal primo minuto da Pioli, che potrebbe sceglierlo in luogo di Hauge e schierare lo svedese in attacco con Leao. Ma Ibra potrebbe anche cedere il passo in avvio e subentrare nel secondo tempo, magari per una mezz'oretta che gli potrebbe servire per trovare la forma.