57 CONDIVISIONI

Zaccagni conferma la legge dell’ex, magico gol di tacco: l’azione della Lazio è bellissima

Mattia Zaccagni ha portato in vantaggio la Lazio a Verona con uno splendido colpo di tacco: la legge del gol dell’ex non perdona. L’azione della squadra di Sarri è bellissima.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Vito Lamorte
57 CONDIVISIONI
Immagine

Mattia Zaccagni ha portato in vantaggio la Lazio a Verona con uno splendido gol di tacco su assist di Felipe Anderson. Azione davvero pregevole della squadra di Maurizio Sarri, che è stata conclusa dall'ex di turno con una giocata di altissima qualità all'altezza del primo palo. Il numero 20 ha concluso con un bel gesto tecnico ma è tutta la manovra dei biancocelesti ad essere sorprendente per la qualità e la velocità con cui si è sviluppata.

Luis Alberto ha battuto un calcio di punizione nei pressi della linea centrale del campo, defilato sulla sinistra. Dopo aver scambiato con Gila, la palla è arrivata a Zaccagni che la restituisce al difensore. Il ‘giro-palla' è proseguito con Rovella che ha chiamato in causa Provedel. Il portiere si è appoggiato su Casale e da quel momento l'azione si è spostata sulla corsia di destra.

Lazzari riceve, conduce per qualche metro e poi apre per Felipe Anderson: il brasiliano stoppa e con il tacco torna il pallone al terzino che si spinge fino al limite dell'area ma riapre per il numero 7 largo sulla corsia di destra.

L'ex West Ham si porta avanti il pallone e poi è bravissimo a servire con cross basso l'accorrente Zaccagni, che ha tagliato sul primo palo: il numero 20 può deviare verso la porta avversaria la palla in qualsiasi modo ma decide di colpire la sua ex squadra nel modo più stiloso possibile.

Colpo di tacco e sfera che finisce sul secondo palo della porta difesa da Montipò.

Zaccagni ha interrotto una striscia negativa che lo vedeva a secco dal 27 settembre, quando la Lazio vinse per 2-0 contro il Torino in trasferta. Dopo il gol il numero 20 non ha esultato e il gesto è stato davvero lodevole e apprezzato dai tifosi dell'Hellas Verona: l'esterno della Lazio ha alzato le mani, come per scusarsi nei confronti di quella che è la sua ex tifoseria, ma festeggiare per lui ci hanno pensato Luis Alberto e Manuel Lazzari che l'hanno ‘schiaffeggiato' in maniera scherzosa per enfatizzare ancora di più la bellezza del gol.

57 CONDIVISIONI
La Lazio torna a vincere, Cagliari battuto 3-1: Immobile segna il 200° gol in Serie A
La Lazio torna a vincere, Cagliari battuto 3-1: Immobile segna il 200° gol in Serie A
De Ketelaere spinge l'Atalanta in Champions League: la doppietta alla Lazio vale il quarto posto
De Ketelaere spinge l'Atalanta in Champions League: la doppietta alla Lazio vale il quarto posto
Sarri in silenzio stampa dopo Lazio-Bologna a causa di Maresca: era già successo una volta
Sarri in silenzio stampa dopo Lazio-Bologna a causa di Maresca: era già successo una volta
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni