25 Luglio 2022
7:59

Tuchel tuona in diretta contro il Chelsea, salva solo Koulibaly: “È incredibilmente bravo”

Thomas Tuchel non ha digerito la sconfitta del Chelsea contro l’Arsenal in amichevole e ha tuonato in diretta contro la società e il mercato fino a questo momento. Salva solo Koulibaly dopo essere rimasto stregato dal suo debutto con i Blues.
A cura di Fabrizio Rinelli

Un 4-0 che non lascia spazio a particolari riflessioni vista la prestazioni in campo delle due squadre. Un risultato a sorpresa che premia la determinazione e la crescita esponenziale dell'Arsenal che nell'amichevole di Orlando contro il Chelsea ha travolto i Blues con poker nettissimo. Un risultato e, soprattutto, una prestazione che ha mandato su tutte le furie Tuchel che in conferenza stampa, al termine della partita, non è riuscito a mantenere la calma. Una sfogo a dir poco preoccupante da parte del tecnico tedesco a due settimane dall'inizio della Premier che vedrà il Chelsea affrontare l'Everton nella prima giornata il prossimo 6 agosto.

Prima Gabriel Jesus, poi Odegaard e successivamente Saka e Lokonga, hanno messo ko un Chelsea spento e forse ancora non in condizione. Di fronte i Gunners sembrano essere ormai un'altra squadra rispetto alla compagine anonima vista negli ultimi anni e che sicuramente non rispecchia il blasone di questo club. La supremazia degli uomini di Arteta ha lasciato senza parole Tuchel deluso dall'atteggiamento dei suoi e dal mercato. "Sono tutt'altro che rilassato – ha detto Tuchel – Semplicemente non eravamo abbastanza bravi. Semplicemente non eravamo competitivi". Prima di chiudere la conferenza stampa si prende un minuto per commentare la prova di Koulibaly.

"La parte preoccupante è che il livello di impegno fisico e mentale per questa partita è stato molto più alto per l'Arsenal che per noi – spiega Tuchel al termine della partita – Possiamo parlare del fatto che loro abbiano giocato con la formazione migliore e noi no, ma questa è solo una piccola parte. Preferirei aver torto, ma purtroppo l'ultima settimana conferma il mio punto di vista: abbiamo perso dei giocatori, non siamo competitivi così e non saremo pronti tra due settimane". La partita è stata la terza e ultima apparizione del Chelsea nel loro tour negli Stati Uniti. In precedenza avevano battuto la squadra messicana del Club America 2-1 e perso ai rigori contro la squadra di MLS del Charlotte FC. Differentemente dall'Arsenal che ha vinto invece tutte e cinque le amichevoli giocate.

Sul mercato il Chelsea ha piazzato due colpi: Sterling e Koulibaly ma ha perso Lukaku, Rudiger e Christensen. I Blues ora ha nuovi proprietari in seguito all'acquisizione da parte di un consorzio guidato dall'uomo d'affari statunitense Todd Boehly, un accordo che è andato a buon fine dopo che il governo del Regno Unito ha imposto sanzioni al precedente proprietario Roman Abramovich. Un aspetto toccato anche dallo stesso Tuchel: "Guardo all'ultima stagione e alle partite in cui abbiamo lottato prima di essere sanzionati. Da qui alcuni giocatori ci hanno lasciato e alcuni giocatori stanno cercando di lasciarci, ed è qui il problema".

Tuchel fa dunque capire la sua insoddisfazione per il mercato in entrata: "Abbiamo due giocatori di qualità ma non siamo competitivi in ​​questo modo. Sfortunatamente lo si vedeva oggi". Temperature calde e stanchezza tra i fattori elencati da Tuchel che però non perde la speranza e si prende qualche minuto per sottolineare gli unici aspetti positivi della serata. "Ora ho bisogno di trovare delle soluzioni insieme allo staff e alla squadra per rialzarci e cercare un modo per superare questo perché in questo momento fa male – ha detto prima di soffermarsi su Koulibaly entrato al minuto 73 di fatto debuttando con il Chelsea – È stato il migliore. È stato incredibilmente bravo, devo dirlo".

Nella telefonata di Koulibaly a Terry un imprevisto:
Nella telefonata di Koulibaly a Terry un imprevisto: "Mi ha attaccato il telefono in faccia"
L'addio di Koulibaly al Napoli è da brividi, un amore infinito:
L'addio di Koulibaly al Napoli è da brividi, un amore infinito: "Orgoglioso di avervi onorato"
Koulibaly chiama Terry, è quasi imbarazzato:
Koulibaly chiama Terry, è quasi imbarazzato: "Posso prendere il numero 26?". E lui si scioglie
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni