I tifosi potranno partecipare agli eventi sportivi d'élite in Inghilterra dal 17 maggio 2021. Negli impianti sportivi più grandi saranno ammessi 10.000 fan grazie all'allentamento delle regole per il contenimento del Covid-19 e delle sue varianti. Ad annunciare questa misura è il primo ministro Boris Johnson, che ha reso noto il piano graduale in quattro fasi per l'uscita del paese dal lockdown e in questo programma di progressivo ritorno alla "normalità" sono previste anche le misure per la partecipazione dei supporter agli eventi sportivi: dalle partite di Premier League, alla fase finale degli Europei, Wimbledon e la Rugby League World Cup.

La tabella di marcia del governo per allentare le restrizioni, come già affermato, stabilisce quattro passaggi e i tifosi potranno tornare a occupare i seggiolini negli stadi e nelle arene al coperto nella "fase tre", che parte dal 17 maggio; e nella "fase quattro", che partirà dal 21 giugno.

Questa notizia apre alla presenza del pubblico nell'ultimo turno della Premier League e tutto ciò che ne consegue per i campionati professionisti, ovvero play-off e play-out. La finale di FA Cup è attualmente programmata per essere giocata prima della scadenza due giorni prima della revoca del divieto, ovvero il 15 maggio 2021, e lo stesso discorso vale per la Carabao Cup, che vedrà il Manchester City e il Tottenham Hotspurs affrontarsi il 25 aprile 2021 a Wembley. Non è chiaro se la partita verrà spostata la finale della coppa più antica del mondo verrà spostata o se verrano presi dei provvedimenti ad hoc mentre è molto probabile che l'ultimo atto della League Cup si possa disputare con le tribune vuote.

Un portavoce della FA, dopo l'annuncio di BoJo, ha dichiarato: "La FA è assolutamente lieta che i tifosi possano tornare presto negli stadi. Il calcio semplicemente non è lo stesso senza di loro e non vediamo l'ora di vedere gli stadi pieni non appena sarà sicuro e possibile".