Da oggi i calciatori dell'Inter non sono più in quarantena. Sono passati più di quattordici giorni dalla partita con la Juventus, dopo quell'incontro il difensore bianconero Rugani era risultato positivo. Il club nerazzurro può tirare un definitivo sospiro di sollievo perché nessun calciatore ha presentato i sintomi del Coronavirus. I calciatori stranieri hanno da oggi la possibilità di ritornare in patria, il primo a lasciare Milano è stato Brozovic, tornato in Croazia, paese colpito da un terremoto.

Brozovic torna in Croazia

Tutti i calciatori stranieri dell'Inter se vorranno potranno lasciare l'Italia e tornare nei paesi d'origine. Tra i primi a partire da Milano Marcelo Brozovic, centrocampista di talento e quantità, che ha deciso di tornare in Croazia. Il giocatore, che viaggerà con le dovute accortezze, torna a casa anche per dare un po' di conforto a familiari e amici che stanno vivendo un momento complicato perché la Croazia è stata colpita da un terremoto.

I calciatori dell'Inter fuori dalla quarantena

Dopo la positività al Coronavirus del difensore bianconero Daniele Rugani, l'Inter ha messo in quarantena preventiva tutta la sua rosa, ma anche ovviamente Conte e tutto lo staff tecnico. Una scelta obbligata perché i nerazzurri avevano sfidato la Juventus domenica 8 marzo. Il periodo di isolamento è terminato oggi. Due settimane che i giocatori dell'Inter hanno trascorso nelle rispettive abitazioni, dai social si è riuscito a carpire come hanno passato quelle lunghe giornate Lukaku e compagni. Quasi tutti i calciatori hanno mostrato ai propri followers i propri allenamenti, tutti personalizzati e studiati dallo staff dei preparatori dell'Inter. Proprio Brozovic, che è tornato in Croazia, è stato il primo a mostrare la propria sgambatura, in compagnia dell'amico Skriniar.