11 Gennaio 2022
16:51

Stupro di giovani calciatori in Gabon: la Fifa apre ufficialmente un’indagine

Le terribili accuse riguarderebbero centinaia di ragazzini abusati da diversi allenatori di calcio nelle nazionali minori. Nelle scorse settimane erano state arrestate tre persone.
A cura di Alessio Pediglieri

L'ombra della pedofilia piomba sul mondo del calcio e coinvolge il Gabon. Uno scandalo che avrebbe dimensioni enormi e radicate e davanti agli ultimi eventi – tre arresti e accuse dettagliate di ex calciatori – la Fifa ha deciso di aprire ufficialmente un'indagine per andare fino in fondo alla torbida vicenda. Le accuse di stupro riguarderebbero centinaia di giovani ragazzi, seviziati da diversi allenatori per diversi anni nelle giovanili nazionali del Gabon.

Il Comitato Etico della Fifa ha deciso di intervenire e fare chiarezza davanti all'ultimo vergognoso scandalo di abusi sessuali che ha coinvolto il mondo del calcio. A confermarlo è stato un portavoce che ha rilasciato al The Guardian una dichiarazione che non lascia dubbi a riguardo: "Data la gravità delle accuse, possiamo confermare che il comitato etico indipendente della Fifa ha aperto un’indagine. In questa fase non è possibile un ulteriore commento". Le accuse, effettivamente sono di una gravità inaudita e coinvolgerebbero diverse personalità calcistiche in Gabon. Nelle scorse settimane si era già passati ai fatti, con tre arresti.

L'ex allenatore dell'Under 17 del Gabon era stato accusato di stupro di minori e aggressione sessuale insieme ad altri due allenatori dopo le accuse di presunte vittime. Si tratta di Patrick Assoumou Eyi, arrestato lo scorso 20 dicembre, che adesso rischia fino a 30 anni di carcere se ritenuto colpevole di accuse che potrebbero includere oltre al tentato stupro su minori, anche la messa in pericolo della vita di un'altra persona. Medesima sorte era toccata ad altri due allenatori, Orphe’e Mickala e Triphel Mabicka. Coinvolto sarebbe anche Serge Mombo, un importante funzionario di calcio in Gabon, accusato a sua volta di aver abusato sessualmente di giovani giocatori e di aver chiesto delle prestazioni sessuali in cambio di un posto nelle squadre nazionali.

Tutto era nato dalla denuncia di un ex giocatore che aveva rivelato di essere stato abusato sia da Eyi che da Mombo quando giocava nell'Under 17 del Gabon, nel 2017 dietro alla promessa di un posto da titolare. Mombo è un elemento di spicco nel calcio del Gabon, è stato rieletto presidente della Ligue de l'Estuaire, il campionato di calcio senior del Gabon, nel giugno 2021 ed è vicino alla Nazionale maggiore, oggi impegnata nella Coppa d'Africa. Ex poliziotto ed ex arbitro, ha negato tutte le denunce di abusi, avanzate da presunte vittime e testimoni: "Volevo riderci sopra, ma i fatti sono troppo seri per essere ignorati", ha scritto su Facebook. "Gli autori di questo complotto risponderanno delle loro azioni. Ero un arbitro internazionale, ora Presidente della Lega, non sono mai stato al centro di queste porcherie che condanno con la massima energia"

La Fifa indaga sull'Ecuador, può liberarsi un posto ai Mondiali! Ressa per il ripescaggio
La Fifa indaga sull'Ecuador, può liberarsi un posto ai Mondiali! Ressa per il ripescaggio
La Procura Figc apre un'indagine sulla festa della Roma per la Conference League
La Procura Figc apre un'indagine sulla festa della Roma per la Conference League
Il campionato si decide con la differenza reti, la partita finisce 22-1: "È uno scandalo"
Il campionato si decide con la differenza reti, la partita finisce 22-1: "È uno scandalo"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni