29 Settembre 2021
16:08

Steven Taylor si ritira, non regge più le quarantene per il Covid: “Tre mesi da solo in albergo”

L’ex difensore del Newcastle Steven Taylor ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo per l’insostenibilità dei protocolli anti Covid: “La famiglia è più importante del calcio, non ho avuto alcun tipo di vita normale per un po’ di tempo”. Il DG della sua attuale squadra, il Wellington Phoenix, ha spiegato: “In totale è stato tre mesi da solo in una stanza d’albergo”.
A cura di Paolo Fiorenza

Tra le cause che possono indurre uno sportivo al ritiro mancava il Covid, ma non nel senso della malattia quanto piuttosto dell'incapacità di reggere i protocolli anti coronavirus, quando questi raggiungono livelli esasperanti a causa del reiterarsi degli isolamenti. Steven Taylor ha deciso di averne abbastanza ed ha dunque appeso le scarpette al chiodo dopo una lunga e onorata carriera che lo ha visto diventare una bandiera del Newcastle, del quale ha vestito la maglia per 13 stagioni mettendo assieme 268 presenze complessive, coronate dalla vittoria in Championship – e conseguente promozione in Premier League – nel 2010.

Oggi, a 35 anni, Taylor – che ha vestito le maglie delle Nazionali inglesi giovanili per ben 58 volte, senza mai approdare alla selezione maggiore – era finito a giocare in Australia, con il Wellington Phoenix. Un'esperienza che si è trasformata in un calvario personale a causa delle restrizioni messe in atto contro il Covid. Il direttore generale del club di A-League, David Dome, ha stimato che il difensore abbia trascorso un totale di "tre mesi da solo in una stanza d'albergo" a causa delle quarantene.

Taylor, che ora se ne tornerà in Inghilterra, ha spiegato così la sua decisione: "La famiglia è più importante del calcio. Sono stato bloccato alla fine della scorsa stagione e poi di nuovo un giorno dopo essere uscito dall'isolamento. Sembra che mi abbia seguito ovunque… Non ho avuto alcun tipo di vita normale per un po' di tempo. Sono eccitato per il prossimo capitolo della mia vita e per vedere la mia famiglia tornare a casa nel Regno Unito".

Taylor era arrivato a Wellington nel 2018 dopo aver giocato in patria con Ipswich Town e Peterborough United. "Il Covid è stato duro con questo club, i suoi giocatori e lo staff negli ultimi due anni e soprattutto per Steven – ha detto il DG Dome – Ha avuto sei periodi di quarantena, cioè tre mesi da solo in una stanza d'albergo, negli ultimi due anni. Questo genere di cose ha un impatto su una persona". Davvero troppo per Taylor, che si è tolto un peso diventato ormai insostenibile.

Vietato l'accesso all'hotel del ritiro, Bayern alle prese con i giocatori no-vax: "Niente eccezioni"
Vietato l'accesso all'hotel del ritiro, Bayern alle prese con i giocatori no-vax: "Niente eccezioni"
Ha perso il gusto per il Covid, giocatore di rubgy mangia un peperoncino crudo: finisce molto male
Ha perso il gusto per il Covid, giocatore di rubgy mangia un peperoncino crudo: finisce molto male
Un giocatore positivo, quattro isolati: il Covid entra nel ritiro della Germania
Un giocatore positivo, quattro isolati: il Covid entra nel ritiro della Germania
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni