Una mossa inattesa, che potrebbe sparigliare le carte in tavola. Sky avrebbe offerto a DAZN mezzo miliardo di euro all'anno per il prossimo triennio per ottenere la disponibilità dell'app della piattaforma streaming su Sky Q. A riportare la notizia è Il Sole 24 Ore. La media company di casa Comcast, che al momento si è aggiudicata solamente tre gare per ogni turno del campionato italiano, ha deciso di inviare una lettera a DAZN con questa offerta mostruosa per rendere disponibile la sua applicazione sul suo decoder e un canale lineare via satellite. In questo modo potrà trasmettere anche le 7 gare a giornata di cui non possiede i diritti. Sarebbe l'esatta riproposizione di quello che accadeva fino a questo campionato, con il canale della piattaforma fondata a Londra disponibile nel pacchetto Sky per gli abbonati.

Sempre secondo quanto riporta il giornale economico-finanziario diretto da Fabio Tamburini, l'offerta di Sky non sarebbe in esclusiva e DAZN che potrebbe fare accordi con altre piattaforme e, in questo modo, cedere a chi vuole e nel modo in cui ritiene più opportuno le gare di cui possiede l'esclusiva assoluta in questo momento.

Adesso bisogna valutare come DAZN gestirà l’offerta e in che modo verrà si rapporterà rispetto all’accordo stretto nelle scorse settimane con Tim. La partnership, secondo quanto ha lasciato intendere dalla stessa azienda di telecomunicazioni, sarebbe in esclusiva: "L’accordo è coperto da Nda, una clausola di riservatezza, ma possiamo dire che è simile a quello con Disney. Quindi siamo l’unica telco che può distribuire gli abbonamenti".

La proposta di Sky avrebbe una scadenza a breve termine, ovvero l’inizio degli Europei: le parti sono al lavoro e starebbero ragionando su un clamoroso ribaltone. Una situazione assolutamente inattesa fino a pochi giorni fa. Si attendono sviluppi nelle prossime ore.