Sergio Ramos è uno dei difensori più forti della seconda decade degli anni 2000 e si sta ritagliando uno spazio nella storia del calcio anche come "difensore-goleador". Il calciatore del Real Madrid è sempre stato un fattore determinante in fase offensiva ma con l'addio di Cristiano Ronaldo ha avuto terreno libero anche su calci di punizione e rigori e questo gli ha permesso di migliorare il suo score realizzativo: con la rete su punizione da 25 metri realizzata ieri sera contro il Maiorca, il capitano dei merengues è a quota 69 gol della sua carriera in Liga e ha staccato definitivamente Ronald Koeman (67 reti nel torneo spagnolo) ma l’olandese resta il difensore con più gol della storia perché tra Barcellona, Groningen, Ajax, PSV Eindhoven e Feyenoord e nazionale ha segnato 253 reti in 763 partite. In questo momento Sergio Ramos ha realizzato 120 reti e si trova al settimo posto della classifica dei difensori con più gol di sempre.

Passarella, Blanc e Roberto Carlos: la classifica

Al secondo posto di questa graduatoria c'è Daniel Passarella che è entrato nel tabellino marcatori 175 volte in 521 match; mentre a chiudere il podio c'è Laurent Blanc con 153 gol in 699 gare tra Montpellier, Napoli, Nîmes, St Etienne, Auxerre, Barcellona, Marsiglia, Inter e Manchester United, oltre a quelli con la nazionale francese. Fuori dal podio ci sono Paul Breitner (131 gol  in 420 partite), Graham Alexander (130 gol in 873 partite), Steve Bruce (113 gol in 926 gare) e Roberto Carlos. (113 centri in 945 match).

Tanaka l'unico ancora in attività: 131 gol

In questa speciale graduatoria c'è anche Tulio Tanaka, difensore brasiliano naturalizzato giapponese, che ha realizzato 123 reti nella sua carriera ed è l'unico oltre a Sergio Ramos ad essere ancora in attività. Il casse 1981 nato a San Paolo gioca con il Kyoto Sanga dal 2017.