6 Settembre 2021
11:07

Rincon rischia di sfigurare Lapadula, i denti non reggono: “Fallo criminale”

Un terribile colpo sul viso e il volto tumefatto: così Gianluca Lapadula ha concluso il match Perù-Venezuela, valido per le qualificazioni mondiali, dopo il calcio ricevuto da Tomas Rincon. Sui social, l’attaccante del Benevento si è ritratto sorridente ma con i segni evidenti della botta, mostrando un viso più da pugile che da calciatore.
A cura di Alessio Pediglieri

Le qualificazioni ai Mondiali nel girone sudamericano sono state movimentate nelle ultime 24 ore da diversi episodi che hanno catapultato le partite in prima pagina. Da un lato il pasticcio creato nella super sfida tra Brasile e Argentina con la sospensione del match dopo 7 minuti, dall'altra incontri che si sono trasformati quasi in un ring, come per Perù-Venezuela. In quest'ultimo caso, a farne le spese peggiori è stato Gianluca Lapadula che ha rischiato di lasciarci i denti.

Una gara vinta dal Perù grazie al gol decisivo di Cueva, prima e dopo due entrate oltre il regolamento da parte di Tomas Rincon che in 10 minuti (tra il 28′ e il 38′ del primo tempo) si è ritrovato sotto la doccia per un doppio giallo più che meritato, obbligando i suoi a disputare gran parte del match in inferiorità numerica e non riuscendo a recuperare. Il capitano della nazionale venezuelana è stato uno dei giocatori più violenti: oltre all'espulsione dopo un fallo su Christian Cueva, in altre diverse occasioni si era distinto per interventi durissimi sull'attaccante del Benevento, Lapadula.

La Vinotinto si è distinta per una serie di falli che erano indirizzati soprattutto all'attaccante peruviano: calci, gomitate, entrate brusche e spinte contro ‘El bambino de los Andes' che malgrado abbia giocato con la sua oramai classica maschera di protezione ne ha subito gli effetti, visti nel dopo partita quando ha pubblicato sui social, una storia in cui si è esaltato per un successo fondamentale della sua nazionale.

Gianluca Lapadula è apparso sì sorridente, ma anche con le conseguenze delle botte ricevute, soprattutto una in particolare diretta al volto inferta proprio da Rincon nei minuti iniziali del match prima dell'espulsione di quest'ultimo: in un contrasto aereo a centrocampo, si vede il capitano del Venezuela e centrocampista del Torino, colpire in modo violento il volto di Paladula che crolla a terra dolorante.

L'attaccante del Perù si toglie anche la maschera protettiva, che nell'occasione è servita a poco, sanguinante, subito soccorso dai sanitari. Gli effetti del colpo, un vero e proprio fallo criminale come è stato poi definito dai media sudamericani, si vedono bene anche nel post gara, con l'arcata dentaria riporta un paio di denti colpiti dall'avversario, così come il naso. Un volto più da pugile che da calciatore, che dimostra ancora una volta il clima in cui si disputano le sfide sudamericane, tra nazionali tradizionalmente avversarie.

Luis Enrique carica la Spagna: "Con l'Italia spero una gara meravigliosa, abbiamo poco da perdere"
Luis Enrique carica la Spagna: "Con l'Italia spero una gara meravigliosa, abbiamo poco da perdere"
I convocati per la Nations League cambiano ancora: Zaniolo dice no, chance per Tonali
I convocati per la Nations League cambiano ancora: Zaniolo dice no, chance per Tonali
La vendetta di Ferran Torres, il bomber di Luis Enrique: "Restituito all'Italia il KO di EURO 2020"
La vendetta di Ferran Torres, il bomber di Luis Enrique: "Restituito all'Italia il KO di EURO 2020"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni