Vinicius Jr non si è allenato con il Real Madrid questa mattina per precauzione e non per infortunio. L'esterno offensivo brasiliano non ha riportato problemi fisici nell'ultimo match contro l'Athletic Bilbao ma non è sceso in campo con i compagni perché il test che doveva valutare se fosse stato contagiato o meno dal Coronavirus effettuato ieri ha riportato un errore ma il giocatore ha già provveduto a farne uno nuovo test e il risultato è negativo.

A rivelare l'accaduto è stato Zinedine Zidane. Il tecnico della squadra che guida la Liga, e si avvia a vincere il suo titolo nazionale numero 34, per evitare la domanda sulla situazione di Luka Jovic, ormai separato in casa e destinato alla cessione nelle prossime settimane, ha parlato di ciò che era accaduto con Vinicius e ha confessato che si era verificato un problema con il test per il COvid-19: "Il medico mi ha informato che il test è stato effettuato correttamente ed è stato ripetuto, questo pomeriggio avremo il risultato". L'allenatore francese ha continuato affermando che il tampone "non è risultato né positivo né negativo. A volte ci sono errori e può succedere. Come sempre, quando succede qualcosa, il giocatore non può allenarsi. Spero non ci sia niente e possa essere con noi domani". 

I giocatori della Liga vengono testati 48 ore prima di ogni partita e visto che il Real Madrid giocherà domani sera alle ore 22.00 contro il Deportivo Alaves all'Estadio Alfredo Di Stefano, situato a Valdebebas dove si trova il centro sportivo Ciudad Real Madrid, ieri i calciatori si sono sottoposti ai controlli di rito. Intanto il quotidiano spagnolo AS, molto vicino al Real MAdrid, fa sapere che il secondo test effettuato dal brasiliano è risultato negativo e così Vinicius Jr potrà essere a disposizione per la partita di domani sera.