Erling Haland diventa più forte partita dopo partita. E al di là dei gol, tantissimi, che riesce a segnare, il centravanti norvegese del Borussia Dortmund impressiona per il suo modo di stare in campo e le sue qualità a tutto tondo. Da quelle tecniche a quelle atletiche. In praticolare, sul piano fisico, stupisce la sua mobilità nonostante le leve lunghe: Haaland è alto 194 centrimetri ma riesce comunque ad essere molto rapido nei suoi spostamenti. In alcuni casi addirittura velocissimo.

Quanto corre veloce Erling Haaland

Durante l'ottavo di finale di Champions League tra Borussia Dortmund e Paris Saint-Germain ha impressionato un'azione di Haaland in occasione di un contropiede della squadra tedesca, a ridosso del quarto d'ora di gioco.

Intervenuto a liberare di testa all'altezza del primo palo, nella sua area di rigore, Haaland si è letteralmente catapultato in avanti per dare supporto alla ripartenza dei suoi. L'ha fatto con una velocità stupefacente: per percorrere 60 metri di campo, secondo stime Sky, ha impiegato 6.64 secondi. Per rendere l'idea di quanto sia incredibile il dato, l'attuale record mondiale sui 60 metri è fissato a 6.34, appena tre decimi di secondo più veloce.

E' questa una delle tante caratteristiche che rendono speciale Haaland: la capacità di abbinare ad un fisico da centravanti vecchio stampo, con leve lunghe complicate da gestire nei grandi spazi, un dinamismo che sembra quasi innaturale. Grazie a questa qualità, il norvegese è a suo agio nelle giocate in ogni zona del campo: non solo negli ultimi 16 metri, il suo habitat naturale, ma anche lontano dalla porta, dove riesce comunque a trovare sempre il modo di fare la differenza. Il prototipo moderno del centravanti moderno: l'evoluzione della specie.