Diversi giocatori della Nazionale Italiana di calcio, indicati dal commissario tecnico, Roberto Mancini, hanno ricevuto oggi la loro prima dose di vaccino Moderna anti-Covid. La prima procedura, volta fortemente da Governo e FIGC, per mettere in sicurezza tutti gli atleti che nei prossimi mesi, tra Europei e Olimpiadi a Tokyo, dovranno viaggiare in diversi Paesi del mondo. Sono state 28 le dosi somministrate ai calciatori azzurri tra l'Humanitas di Milano e lo Spallanzani di Roma. Mancano ancora i giocatori impegnati all'estero e i romanisti che giovedì dovranno giocatore contro il Manchester United per il ritorno della semifinale di Europa League.

Presente solo Spinazzola per via dell'infortunio all'Old Trafford. "Secondo i principi indicati dal Governo, ci posizioniamo a valle delle fasce protette che hanno bisogno di maggiori attenzioni – ha spiegato il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, a margine della vaccinazione di oggi allo Spallanzani di Roma – Oggi 12 atleti vaccinati a Roma, a Milano altri 14-15, solo il numero di giocatori indicati da Mancini che poi sarà ristretto quando dovremo mandare la lista ufficiale della Uefa". Il presidente della Federcalcio ha colto l'occasione anche per ringraziare ancora una volta il Governo: "Grazie al governo e alla Uefa, al generale Figliuolo che ha concesso questa opportunità". 

Spinazzola, Lazzari, Acerbi, Immobile, Politano, Insigne, Meret, Di Lorenzo, Biraghi, Castrovilli e Immobile sono i giocatori che si sono sottoposti alla vaccinazione nell'hub romano con lo stesso attaccante della Lazio che ha voluto aggiungere qualcosa all'uscita: "Siamo felici e orgogliosi di aver fatto questo e di essere d’esempio per tutti per ribadire l'importanza della vaccinazione che spero arrivi presto per tutti".

Il presidente Gravina, nel corso della breve conferenza stampa, ha sottolineato anche l'importanza dell'organizzazione in vista di questi eventi: "Svolgeremo questo evento (l'Europeo, ndr) con la massima sicurezza per quanto riguarda gli atleti – ha detto – Ci preoccuperemo anche della sicurezza per quanto riguarda tutti colori vorranno vivere l'evento sportivo". Allo Spallanzani è stato somministrato il vaccino Moderna che prevede un richiamo dopo 28 giorni.