Pavel Pogrebnyak è alle prese con la battaglia contro il Coronavirus. L'esperto attaccante russo attualmente in forza all'Ural e con un passato in Bundesliga e Premier League, è stato ricoverato dopo aver manifestato sintomi da Covid, confermati poi dall'esito dei tamponi. Le sue condizioni di salute sono peggiorate nel giro di poche ore come confermato dalla moglie su Instagram: il centravanti sta facendo i conti con una polmonite bilaterale.

Pavel Pogrebnyak lotta contro il Coronavirus: polmonite bilaterale per il bomber

Pavel Pogrebnyak e sua moglie Maria sono risultati positivi al Coronavirus. Il calciatore però è quello che ha avuto la peggio in termini di conseguenze della malattia, finendo per essere ricoverato in ospedale. La compagna su Instagram ha fatto il punto della situazione non senza preoccupazione: "Mio marito è ancora in ospedale, in cura. Polmonite bilaterale. Oggi è il terzo giorno di malattia. Il mio senso dell'olfatto è scomparso, non sento assolutamente nulla. È una sensazione terribile". Tutto il mondo del calcio dunque fa il tifo per il bomber 36enne protagonista di una carriera di primissimo livello, che gli ha permesso anche di militare in due dei cinque top club campionati europei.

Chi è Pavel Pogbrebnyak, la carriera del bomber russo

Pavel Pogrebnyak sta vivendo l'ultima parte della sua lunghissima carriera in patria, con la maglia dell'Ural. Il centravanti famoso per la sua stazza e per la sua abilità nel gioco aereo, anche con la Bundesliga e la Premier. Al suo attivo infatti anche le esperienze con Fulham e Reading, prima del ritorno in Russia. 33 le presenze con la nazionale con 8 gol all’attivo. Un fisico eccezionale quello dell'attaccante messo a dura prova dal Coronavirus, che in Russia sta toccando solo ora il suo picco.