Tra i protagonisti di Lazio-Juventus, sfortunatamente in negativo per i bianconeri, c'è stato anche Paulo Dybala. In 18 minuti l'argentino non solo non è riuscito a dare il contributo richiesto da Pirlo, ma ha dato il la all'azione costata poi il pareggio della formazione di Simone Inzaghi all'ultimo secondo del recupero. Un pallone che sarebbe dovuto essere gestito meglio per far correre il cronometro e che invece è stato regalato attraverso un errore agli avversari, che grazie alla giocata di Correa e all'ormai solito guizzo di Caicedo hanno trovato un gol pesantissimo.

Lazio-Juventus, 18 minuti negativi per Paulo Dybala

Paulo Dybala nonostante la doppietta in Champions in casa del Ferencvaros è stato spedito inizialmente in panchina da Andrea Pirlo all'Olimpico. Nel finale di gara il tecnico ha deciso di inserirlo al posto di Alvaro Morata, anche se l'infortunio alla caviglia di Cristiano Ronaldo, ha cambiato i piani con l'argentino che è subentrato al decisivo CR7. Nei 18 minuti in cui è rimasto in campo il numero 10 non è riuscito a dare il suo contributo alla formazione ospite. La generosità non è mancata alla Joya che non è riuscito, anche dopo l'uscita di Morata, a far salire la squadra e tenere la palla. Dopo una brutta simulazione dopo un contrasto con Milinkovic-Savic è arrivato l'episodio negativo che sicuramente gli costerà ulteriori critiche.

L'errore decisivo di Dybala nell'azione del pareggio della Lazio con Caicedo

A poco meno di un minuto dal termine del recupero, Paulo Dybala ha avuto la possibilità di far rifiatare una Juventus in sofferenza. L'argentino si è ritrovato tra i piedi un pallone da portare nella metà campo avversaria, senza particolari pressioni dei capitolini. E invece Dybala si è reso protagonista di un errore grossolano: con un brutto controllo, ha perso la palla che è finita in fallo laterale. Mentre lui si rammaricava, i padroni di casa hanno battuto velocemente e così è nata l'azione che ha portato poi al sorprendente pareggio in extremis di Caicedo. Una delusione cocente per la Juventus, e una responsabilità pesante per Dybala in un'altra giornata da dimenticare in questo difficile avvio di stagione.