Il Napoli continua la sua preparazione per la partita con il Bologna, in programma al Diego Armando Maradona domenica 7 marzo (calcio d'inizio alle ore 20.45). I partenopei non disporranno ancora di Lozano e Petagna ma Gattuso avrà in squadra nuovamente Victor Osimhen, che si è allenato con il gruppo e potrà essere schierato dal tecnico calabrese, che ha patito molto in questi ultimi mesi senza la miglior versione del nigeriano, che non segna da un girone, l'ultima marcatura (la seconda delle due) proprio contro il Bologna, era il mese di novembre.

Osimhen torna in campo

Il centravanti nigeriano può tornare a giocare. L'attaccante che aveva riportato un trauma cranico in occasione della partita con l'Atalanta dello scorso 21 febbraio è pienamente recuperato. Il neurochirurgo Alfredo Bucciero, che lo ha seguito da vicino nell'ospedale Pineta Grande di Castel Volturno in un'intervista rilasciata a Radio Punto Nuovo in cui ha parlato delle condizioni del ragazzo che è a disposizione:

Osimhen sta bene ed è arruolabile. Deciderà Gattuso se farlo giocare contro il Bologna, dal punto di vista clinico non ci sono problemi. La risonanza magnetica ha confermato che non c’è nulla, come al primo esame della settimana scorsa. Per quanto riguarda l’encefalogramma c’era qualche piccola anomalia, come normale nei traumi, ma è rientrato. Un gol di testa? Gliel’ho augurato. Gli ho chiesto di dedicarmi un gol.

Il bomber convocato per Napoli-Bologna

Osimhen dunque figurerà nell'elenco dei convocati e si giocherà la maglia da titolare con Mertens. In teoria entrambi potrebbero giocare, sarà così se Gattuso opterà per il 4-2-3-1 con cui aveva iniziato la stagione, ma è difficile pensare che il belga disputi tre partite consecutive dal primo minuto e se il più prolifico bomber all time dei partenopei giocherà una fetta di partita ci sarà spazio dall'inizio per Osimhen.