Gattuso a Castel Volturno – Twitter Napoli
in foto: Gattuso a Castel Volturno – Twitter Napoli

L'uragano Gattuso si è abbattuto su Castel Volturno. A poche ore dalla sua presentazione ufficiale, il nuovo allenatore del Napoli ha portato tutti in ritiro in vista del prossimo impegno con il Parma, e messo subito sotto torchio Insigne e compagni. Davanti allo sguardo interessato di Aurelio De Laurentiis, che ha seguito la rifinitura della squadra da bordocampo, Gattuso ha infatti dato un taglio netto col recente passato (in molti si erano lamentati di presunti allenamenti ‘leggeri' con Ancelotti) e impresso a fuoco il suo marchio sull'erba del centro sportivo partenopeo.

Due ore di allenamento intenso, costato sudore e fatica alla truppa napoletana, che hanno subito tracciato una linea di divisione con la precedente gestione e colpito in positivo la squadra, come ha confermato anche lo stesso Meret dopo l'impatto con il nuovo allenatore: "Di Gattuso mi ha colpito la grande carica, la grande grinta e la grande intensità con cui ci ha fatto lavorare".

I giocatori colpiti dall'impatto di Gattuso

In occasione del ritorno in campo con il Parma, il Napoli tornerà all'antico. Secondo le ultime indiscrezioni, Gattuso avrebbe infatti già provato il 4-3-3 con Callejon e Insigne ai lati della punta centrale Milik: un giocatore sul quale fa molto affidamento l'ex tecnico del Milan. Le alternative ovviamente non mancano e portano i nomi di Mertens (che potrebbe dare il cambio al capitano) e Llorente: altra pedina fondamentale nel disegno tattico di ‘Ringhio'.

Anche se è sbarcato ai piedi del Vesuvio da pochissime ore, Gattuso si aspetta già qualche risultato nei novanta minuti del San Paolo. Cominciare con una vittoria, e con una prestazione convincente, darebbe ancor maggiore credibilità al mister calabrese e regalerebbe una bella boccata d'ossigeno al popolo partenopeo: in questa stagione già troppe volte deluso dal gioco di Ancelotti e dal comportamento dei giocatori.