Lavoro per il Var nel primo tempo della sfida tra il Sassuolo e il Napoli, valido per il turno infrasettimanale della 25a giornata di Serie A. Lorenzo Insigne ha segnato un gol capolavoro, con uno dei suoi proverbiali tiri a giro. Festa grande per il "Magnifico" che però è stato gelato dall'intervento della tecnologia. La rete infatti è stata annullata per una millimetrica posizione irregolare del numero 24 di Gennaro Gattuso. Sempre nel primo tempo contatto da rigore in area tra Hysaj e Caputo: il Var conferma la scelta del direttore di gara di assegnare il penalty. Non sarà l'unico del match visto che nel recupero, ne arriveranno altri due.

Fuorigioco millimetrico di Insigne, gol annullato al Napoli

Poco dopo il 20° al Mapei Stadium, il Napoli ha sbloccato il risultato. Lancio di prima intenzione di Hysaj a pescare Insigne in posizione defilata. Il capitano della squadra di Gattuso ha approfittato dello spazio concessogli dalla difesa del Sassuolo e ha lasciato partire un tiro a giro delizioso che si è insaccato sul palo lontano, battendo l'incolpevole Consigli. Festa grande per l'attaccante, che ha celebrato la rete con tutta la sua panchina con tanto di "cinque" con il suo allenatore. Una gioia durata poco, visto che l'arbitro prima di far ripartire il gioco, alla formazione neroverde ha ricevuto una comunicazione dalla sala Var.

Dopo circa un minuto di attesa ecco il colpo di scena, con il direttore arbitrale che dopo aver fatto il classico gesto del Var, ha annullato la rete. Il motivo? La posizione giudicata irregolare dell'autore del gol, in fuorigioco al momento del lancio del compagno di squadra albanese. Un fuorigioco letteralmente millimetrico come confermato poi dall'immagine analizzata dalla tecnologia, con la distanza tra le linee davvero minima. Quella rossa evidenzia come il tallone del piede sinistro di Insigne sia più avanti del corpo dell'ultimo uomo neroverde, non del braccio che però non fa testo ai fini delle valutazioni sull'offside.

Contatto Hysaj-Caputo, rigore per il Sassuolo

Nel finale della prima frazione altro episodio da moviola, anche in questo caso "favorevole" al Sassuolo. Contatto Hysaj-Caputo in area e calcio di rigore assegnato ai neroverdi. Nessun dubbio da parte del direttore di gara, ben posizionato. Movimento da attaccante vero quello dell'attaccante pugliese che ci mette anche tanta esperienza, prendendo posizione in anticipo rispetto all'esterno che poi lo tocca. Penalty confermato poi anche dal Var.

Finale incandescente, doppio rigore: Haraslin protagonista

Nel finale di gara, assolutamente ad alta tensione, doppio rigore. Protagonista in entrambi i casi Haraslin. Il giocatore gettato nella mischia nella ripresa da De Zerbi prima stende in area emiliana Di Lorenzo, permettendo agli azzurri portarsi sul 3-2. Pochi minuti dopo in pieno recupero, lo slovacco con una percussione arriva sul fondo ma viene messo giù ingenuamente da Manolas per il penalty che porterà poi al definitivo 3-3 di Caputo. In entrambi i casi giuste le decisioni dell'arbitro Marini