Il Tottenham è in finale di League Cup 2020/2021. Gli Spurs hanno battuto per 2-0 il Brentford in casa e si sono assicurati il pass per la finale di Wembley con un gol per tempo di Sissoko e Son. Nell'ultimo atto del torneo, programmato per il prossimo 25 aprile, la squadra di José Mourinho affronterà la vincente del derby di Manchester tra lo United e il City, che è in programma questa sera: per lui sarà un match speciale in entrambi i casi, visto che affronterà o una sua ex squadra oppure Pep Guardiola.

Il club londinese giocherà la sua nona finale di una competizione che ha già vinto quattro volte, ovvero le stesse dello Special One: Mou ne ha vinte tre (2005, 2007 e 2015) con il Chelsea e una (2017) con il Manchester United. Il Tottenham ha vinto il suo ultimo trofeo nel 2008 e dare una spolverata alla bacheca degli Spurs sarebbe un grande merito per l'allenatore portoghese, che è stato chiamato da Daniel Levy proprio per questo motivo.

José Mourinho è soltanto il terzo allenatore che riesce a raggiungere la finale di Coppa di Lega con tre squadre diverse, ovvero Chelsea, Manchester United e Tottenham; dopo Ron Atkinson (Manchester United, Sheffield Wednesday e Aston Villa) e Ron Saunders (Norwich, Manchester City e Aston Villa).

Il manager lusitano ha voluto immortalare anche sul suo profilo ufficiale di Instagram un momento di relax e di festeggiamento dopo aver raggiunto l'obiettivo ma non vuole cali di concentrazione da parte della sua squadra e nel post partita si è espresso così: "Adesso concentriamoci solo su quello che abbiamo in programma e non è poco. Siamo ancora in corsa in Fa Cup, Premier ed Europa League. Quindi dimentichiamoci di questa partita per i prossimi tre mesi. Torneremo a concentrarci sulla Carabao ad aprile quando dovremo farci trovare pronti per giocare e vincere il trofeo”.