Dopo giorni di trattative e di attesa, e a poche ore dalla notizia ufficiale del suo ingaggio, Zlatan Ibrahimovic è pronto ad entrare a Milanello e ad indossare nuovamente la maglia rossonera. Come comunicato dallo stesso club milanese, l'attaccante svedese arriverà in Italia nelle prossime ore e verrà presentato ufficialmente alla stampa venerdì 3 gennaio alle ore 10.00, presso la sala conferenze di Casa Milan.

Per il trentottenne ex Los Angeles Galaxy si tratta ovviamente di un ritorno suggestivo, che avrà inizio qualche ora prima dell'incontro con stampa e tifosi. Ibrahimovic atterrerà infatti all'aeroporto della Malpensa il giorno prima, giusto in tempo per sottoporsi alle visite mediche di routine per verificare la sua idoneità sportiva, e per firmare il nuovo contratto che lo legherà inizialmente al Milan per i prossimi sei mesi.

La data del suo esordio a San Siro

Per i tifosi di San Siro, dopo la sua presentazione ufficiale, la prima occasione di riabbracciare lo svedese sarà probabilmente in occasione del match con la Sampdoria: in programma lunedì 6 gennaio alle ore 15.00 a San Siro. Per vedere invece in campo il gigante di Malmoe, i tifosi dovranno invece attendere qualche giorno in più e aspettare almeno fino al 15 gennaio, quando sempre al Meazza arriverà la Spal per la sfida valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia.

I dettagli dell'accordo e il numero di maglia

L'estenuante trattativa che ha tenuto con il fiato sospeso migliaia di sostenitori rossoneri, si è dunque conclusa positivamente sulla base di un accordo che prevede un contratto fino a giugno a 3,5 milioni di euro (più 500 mila di bonus in caso di conquista di un piazzamento europeo), e la successiva conferma per altri dodici mesi a  6 milioni netti più bonus. Nelle prossime ore verrà inoltre svelato il numero che indosserà Ibrahimovic. Se uno tra Piatek e Borini lascerà il club, Ibrahimovic potrebbe prendere il 9 oppure l'11. In caso contrario la scelta potrebbe invece andare sul 21: numero attualmente libero.