55 CONDIVISIONI

Eccellenza, si ferma e non segna col portiere infortunato a terra: dalle tribune lo rimproverano

Il bellissimo gesto di fair play nel campionato d’Eccellenza Campania. Merola, attaccante del Solofra, mette la palla fuori dopo aver visto a terra il portiere avversario. Dalle tribune lo rimproverano.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Fabrizio Rinelli
55 CONDIVISIONI
Immagine

Solofra-Calpazio come West Ham-Everton di 23 anni. L'immagine di Paolo Di Canio, allora attaccante della squadra londinese, che fermò il gioco bloccando la palla con le mani nel corso di un'occasione da gol importante è ancora impressa nella nostra memoria. Un gesto di fair play importante e ricordato ancora in tutto il mondo (gli valse anche il Premio Fair Play della FIFA) e rivisto anche lo scorso weekend nel campionato d'Eccellenza Campania girone B. La squadra di casa del Solofra affronta il Calpazio in un match valido per la tredicesima giornata e terminato con il punteggio di 2-1 per gli ospiti.

Tutto però succede proprio nei primissimi minuti di gioco. Il Calpazio perde palla a centrocampo favorendo la ripartenza del Solofra. L'attaccante della squadra di casa, Mario Merola, si ritrova la palla tra i piedi dopo una strana uscita del portiere ospite. Gianfranco Faggiano respinge debolmente con i piedi la sfera al centravanti di casa che però si accorge immediatamente che qualcosa non stesse andando nel verso giusto. Merola capisce che l'estremo difensore si era infortunato e così, vedendolo a terra, nonostante la porta sguarnita decide di tirare la palla fuori fermando il gioco. Un gesto però dalle tribune non apprezzano.

Merola ha mostrato autentico rispetto nei confronti del proprio avversario. La stessa cosa però non hanno fatto i tifosi locali sugli spalti. "Ma chi ti regala niente" urlano dalla tribuna sminuendo il gesto di Merola che invece ha preferito fare entrare i sanitari per prestare soccorso a Faggiano. Anche il telecronista della partita ha evidenziato come ci fossero le urla stizzite di alcuni sostenitori di casa contro il proprio attaccante: "Un gesto che viene criticato dalla tifoseria locale, se la prendono col proprio giocatore". Al contrario invece i calciatori del Calpazio in campo apprezzano tantissimo e con una pacca sulla spalla o con una stretta di mano mostrano enorme rispetto per l'attaccante del Solofra. Anche gli stessi compagni di squadra di Merola si sono complimentati con lui.

Scene che vorremmo sicuramente vedere più spesso anche in ben altri palcoscenici diversi dal calcio dilettantistico dove sono forse ancora conservati i veri valori di questo sport. Il Calpazio a fine partita ha poi postato il video con un messaggio sul proprio account Facebook: "Merola avrebbe potuto appoggiare la palla in rete, ma ha scelto di dimostrare che il calcio è più di un semplice sport. Grazie Mario!". Il risultato a fine partita conta poco e Merola ha probabilmente realizzato uno dei gol più belli della sua carriera anche senza che la palla dovesse per forza gonfiare la rete.

55 CONDIVISIONI
Il Salisburgo segna un gol lampo dopo 6 secondi dal fischio d'inizio: clamorosa papera del portiere
Il Salisburgo segna un gol lampo dopo 6 secondi dal fischio d'inizio: clamorosa papera del portiere
La Serie A non cambia e resta a 20 squadre: bocciata la proposta di Juve, Milan, Inter e Roma
La Serie A non cambia e resta a 20 squadre: bocciata la proposta di Juve, Milan, Inter e Roma
Sara Gama annuncia il ritiro dalla Nazionale dopo 18 anni di carriera: "Viaggio straordinario"
Sara Gama annuncia il ritiro dalla Nazionale dopo 18 anni di carriera: "Viaggio straordinario"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views