45 CONDIVISIONI

Mbappé segna una tripletta, Luis Enrique gela tutti: “Può fare meglio”. In Francia sono senza parole

Il PSG vince sul campo del Reims e si porta in testa alla Ligue 1 con un punto di vantaggio sul Nizza grazie ad una tripletta di Mbappé ma Luis Enrique gela tutti: “Non sono molto contento della sua prestazione”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Vito Lamorte
45 CONDIVISIONI
Immagine

Grazie ad una tripletta di Mbappé il PSG vince sul campo del Reims e si porta in testa alla Ligue 1 con un punto di vantaggio sul Nizza. La squadra di Luis Enrique si è messa alle spalle la sconfitta con il Milan e ha ripreso la sua corsa nel campionato francese con una vittoria importante.

Tra i protagonisti della quinta affermazione consecutiva in Ligue 1 della squadra parigina, oltre  a Donnarumma autore di grandi parate, c'è Kylian Mbappé, che ha piazzato la prima tripletta stagionale e ha allungato ancora in vetta alla classifica cannonieri: ora sono 13 i gol e il primo inseguitore ne ha realizzati 7 (Akor Adams del Montpellier).

Nonostante le reti reti, però, Luis Enrique ha spiazzato tutti e ha commentato così la performance dell'attaccante francese ai microfoni di Prime Video: "Non sono molto contento di Kylian Mbappé oggi. Sui gol non ho nulla da dire. Ma lui può aiutare di più la squadra, in modo diverso. Di questo parlerò prima con lui, non vi dirò altro…non dirò mai di cosa si tratta perché sono cose private".

In conferenza stampa l'allenatore spagnolo ha ribadito quasi le stesse parole: "Per quanto riguarda Kylian, in termini di gol non ho nulla da aggiungere, conosciamo il suo valore. D'altra parte gli chiedo ancora di più nel gioco. Lo so. Può fare meglio di oggi. È uno dei migliori giocatori al mondo ma ha ancora margini di miglioramento. Non voglio che si adagi sugli allori. Deve ancora migliorare e aiutare i compagni".

Un'analisi simile a quella di Luis Enrique l'ha fatta proprio Mbappé nel post-partita: "Ovviamente è bello segnare una tripletta. Ma la cosa più importante è avere un buon feeling in partita. In tutta umiltà, non ho bisogno di giocare bene per segnare. Quello che voglio è giocare bene e segnare. Il mio obiettivo è cercare sempre di aiutare al meglio la mia squadra, in campo, in partita e con i gol".

Dal PSG, dopo la partita, secondo quanto riportato da RMC hanno chiarito che le parole dell'allenatore spagnolo erano ironiche ma la ricostruzione di chi segue sempre il club della capitale francese da vicino fanno riferimento ad una voglia di "punzecchiare" e a voler far andare oltre i suoi attuali limiti Kylian Mbappé per poter migliorare ancora.

In Francia non tutti, però, hanno capito e apprezzato questo modo di fare di Luis Enrique e non comprendono perché fare un'uscita del genere nel giorno in cui il miglior giocatore della squadra ha segnato tre gol: sui social molti hanno sottolineato questo particolare ma conoscendolo l'ex CT della Spagna non darà molta importanza a queste voci e proseguirà per la sua strada.

45 CONDIVISIONI
Mbappé formidabile, il Paris Saint Germain batte 2-0 la Real Sociedad e vede i quarti di Champions
Mbappé formidabile, il Paris Saint Germain batte 2-0 la Real Sociedad e vede i quarti di Champions
Sarri è duro in tv con la Lazio battuta dalla Fiorentina: "Anche da zoppi si poteva fare meglio"
Sarri è duro in tv con la Lazio battuta dalla Fiorentina: "Anche da zoppi si poteva fare meglio"
Mbappé a colloquio con il presidente Macron all'Eliseo: "Non ho cercato di trattenerlo al PSG"
Mbappé a colloquio con il presidente Macron all'Eliseo: "Non ho cercato di trattenerlo al PSG"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views