9 Settembre 2021
20:16

Matthijs de Ligt in panchina con l’Olanda, parla van Gaal: “Prima era titolare? Non c’ero io”

Louis van Gaal non ha schierato dal 1′ Matthijs de Ligt contro la Turchia e il nuovo CT dell’Olanda sembra preferirgli la coppia van Dijk-de Vrij. Alla domanda sul perché il difensore delle Juventus non facesse parte della formazione titolare nell’ultimo incontro degli Oranje il commissario tecnico ha risposto così: “Prima era titolare? Non c’ero io”.
A cura di Vito Lamorte

"Come mai prima de Ligt era sempre titolare? Beh, l’allenatore non ero io". Louis van Gaal, con le sue maniere poco diplomatiche, ha parlato così di Matthijs de Ligt e di come il calciatore della Juventus sia passato dall'essere un titolare inamovibile della difesa della nazionale olandese a giocarsi il posto con Stefan de Vrij al fianco di Virgil van Dijk. Il difensore classe 1999 è stato convocato dal nuovo commissario tecnico, che ha preso il posto di Frank de Boer dopo l'eliminazione deludente contro la Repubblica Ceca a EURO 2020, ma dopo aver saltato la prima contro la Norvegia perché squalificato, de Ligt è sceso in campo nella vittoria per 4-0 contro il Montenegro mentre contro la Turchia ha assistito al match dalla panchina senza giocare nemmeno un minuto.

Il calciatore nato a Leiderdorp era uno dei pilastri della difesa a tre del vecchio corso della selezione Oranje ma con il passaggio alla linea a quattro il discorso è cambiato e per questo motivo de Ligt ha giocato solo una delle tre partite di qualificazione ai Mondiali in Qatar del 2022. Il nuovo commissario tecnico dell'Olanda non bada molto alla cura della comunicazione ed è una traccia riscontrabile anche nella sua lunga carriera tra top club e nazionale: toccherà al difensore della Juventus riconquistarsi il posto da titolare pur non essendo tra le prime scelte del CT.

Per de Ligt non è stato un inizio di stagione semplice nemmeno con la Juventus, con cui non è ancora arrivata la vittoria e dove la fase difensiva ha mostrato qualche lacuna di troppo rispetto alle aspettative: dopo la difesa a 4 vista contro Udinese e Empoli è possibile che Allegri posso provare a mettere in campo di nuovo la linea a 3 con l'olandese al fianco di Bonucci e Chiellini, per avere maggiore copertura, ma le tante defezioni in vista di Napoli non aprono a molte soluzioni.

Matthijs de Ligt è uno dei difensori nati a cavallo dei due secoli con maggiori qualità e prospettive di crescita a livello europeo, toccherà a lui dimostrare che le critiche sul suo conto non sono giuste e far ricredere chi non ha fiducia in lui. Lo capiremo meglio nei prossimi mesi.

Van de Beek non ce la fa più allo United: Solskjaer lo ignora, lui esplode in panchina
Van de Beek non ce la fa più allo United: Solskjaer lo ignora, lui esplode in panchina
La rivincita di de Ligt: "Ho ricevuto tante critiche, ma vincere è l'unica cosa che conta"
La rivincita di de Ligt: "Ho ricevuto tante critiche, ma vincere è l'unica cosa che conta"
"Difendere è un'altra cosa": de Ligt ancora non ha capito come giocare nella Juve
"Difendere è un'altra cosa": de Ligt ancora non ha capito come giocare nella Juve
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni